Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Palio di Legnano, il Commissario: "Una macchina che garantisce spettacolo e sicurezza"

Quando si dice che il Palio di Legnano sorprende positivamente le persone che ne entrano in contatto per la prima volta. Non ci si inventa nulla. La dimostrazione oggi quando in conferenza stampa il commissario prefettizio, Cristiana Cirelli, in città da pochi giorni, ha espresso solo positività e soddisfazione per l'esperienza vissuta nel mondo contradaliolo. 

«Sono stata la prima donna a ricoprire questo incarico - ha esordito il commissario prefettizio Cristiana Cirelli -. E  mi auguro di essere la prima di una lunga serie». Un incarico vissuto con«entusiasmo e partecipazione», come hanno sottolineato il gran maestro Alberto Oldrini e il presidente della Famiglia Legnanese Gianfranco Bononi nel complimentarsi con il commissario che il giorno del Palio ha visitato anche l'area cavalli dimostrando un'attenzione per particolari che spesso sfuggono ma che da supremo magistrato ha particolarmente apprezzato

     Dal canto suo il commissario Cirelli ha ringraziato l'Ufficio Palio che l'ha introdotta in questa realtà presentandole con attenzione tutti gli aspetti della manifestazione: «La mia attenzione - ha dichiarato - si è soffermata sul tema sicurezza: impeccabile. Un plauso alle Forze dell'Ordine, ai Vigili del Fuoco, al mondo del soccorso e anche ai veterinari. Tutte queste realtà hanno lavorato facendo squadra e il risultato è stato ottimo, garantendo la sicurezza per persone e animali».

«Dopo questa tre giorni è tornato a splendere il sole a Legnano», sono state  le parole del gran maestro Oldrini che ha definito questa edizione, «un successo». A livello di sfilata e corsa è andato «tutto alla perfezione e ancora una volta abbiamo dimostrato che a Legnano fantini e cavalli corrono in piena sicurezza». «Ha vinto il Palio alla vecchia maniera in cui ha vinto una corsa strategica - ha poi aggiunto il Gran Maestro -. Complimenti all'operato dell'ufficio Palio: in questi quattro anni abbiamo unito le forze per rendere il Palio una vera eccellenza. E ci siamo riusciti: avanti così». Dello stesso parere il presidente della Famiglia Legnanese Gianfranco Bononi: «Dobbiamo proseguire su questa strada». 

Durante l'incontro è stato poi mostrato il "Peso" realizzato dall'architetto e designer italiano Andrea Branzi, opera che andrà nel maniero di via Bixio.

Positivi anche i numeri presentati dala cavaliere del Carroccio Mino Colombo. In totale sono stati venduti 8 mila 120 biglietti per un incasso pari a 185 mila e 335 euro. Importanti anche i dati televisivi: la trasmissione andata in onda su Antenna3, la cui produzione è stata interamente curata da Legnanonews, ha registrato 500mila contatti unici, che tradotto in share equivale a 2,10%. «È stato l'ottavo contenuto televisivo più seguito in Lombardia - ha spiegato Colombo - davanti alle reti nazionali TV8 e TV9, subito dietro a La7 e Rete4. Un cresendo di ascolti con 100mila presenze sulla gara finale. Importanti anche i risultati ottenuti sui social: la pagina facebook dedicata al Palio ha superato i 20mila like».

L'incontro a Palazzo Malinverni è terminato con i giri di valzer del gm Oldrini accompagnato dalla castellana Eleonora Cantoni. E, infine, il tradizionale posizionamento del gonfalone vincente al primo posto. Un gesto compiuto dal gran priore Vincenzo Saitta Salanitri e dallo scudiero Luca Portalupi sotto lo sguardo della gran dama Anna Croci Candiani. Unico assente, per impegni personali, il capitano Alessandro Bondioli. «È stato un vero Palio di altri tempi - ha ribadito il Gran Priore - . Sottolineo che le alleanze sono connaturate nel nostro Palio e per vincere ci vuole anche un pizzico di fortuna. Se non ci fossero state le alleanze all'epoca del Barbarossa non ci sarebbe stata nemmeno la Battaglia di Legnanio». Per la castellana Cantoni, al suo primo anno di reggenza, è stato un finale «inaspettato, ma che tutti sognavamo dopo un anno difficile e intenso. Adesso ci aspetta un anno di lavoro con uno spirito diverso colmo di soddisfazione».

Qui l'articolo della vittoria con video di finale e batterie 

Qui tutti i video della sfilata e dell'inno d'Italia cantato dai bambini

Qui la galleria fotografica della sfilata del Palio di Legnano 2019 a cura di Luigi Frigo

Qui la galleria fotografica della corsa del Palio di Legnano 2019 a cura di Luigi Frigo

Galleria fotografica della vittoria di San Domenico a fondo pagina a cura di Luigi Frigo

(Gea Somazzi)