Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

BPM, la consegna del Soldo per un Palio «propulsivo»

Un rituale ormai consolidato quello che si è svolto questa sera al Cenobio del Castello. La consegna del Soldo da parte di BPM - Gruppo Banco BPM alle 8 contrade di Legnano ha visto in prima fila il presidente, avv. Umberto Ambrosoli con il responsabile area Milano provincia Ovest, dott. Flavio Crespi. 

Entrambi hanno sottolineato quanto sia importante per loro la vicinanza al territorio: «Grazie di coinvolgerci nel Palio - ha commentato Ambrosoli -. Anche il Gruppo Banco BPM vuole fare la sua parte e continuare ad essere vicino alla manifestazione, non soltanto per tenerla viva, ma per essere sempre più propulsiva, per restituire un senso di comunità che in questo territorio è ancora molto vivo». 

1.500 euro l'importo di ogni assegno, cifra «importante per le contrade, per sviluppare i loro progetti - ha ricordato il Gran Maestro Alberto Oldrini -. Il Palio ha bisogno di aziende come BPM. Ci stiamo ormai dirigendo verso il traguardo - ha proseguito -, sono certo che il lavoro di ognuno, dal Supremo Magistrato all'ultimo contradaiolo, comporranno un grosso puzzle. Ciascuno di voi ha un sogno per questo Palio, vi auguro a tutti di realizzarlo». 

Perchè continuino ad esserci queste sponsorizzazioni, il sindaco Gianbattista Fratus ha invitato le contrade ad essere all'altezza dell'immagine in cui lo sponsor investe: «Il lavoro e lo sforzo fatto in un anno si concentrano in poche giornate - ha ribadito il primo cittadino -, ma è fondamentale che voi in queste giornate diate la dimostrazione di cosa è Legnano e che il vostro comportamento e il vostro essere Palio sia uno stile di Legnano». 

BPM ha rinnovato così la sua vicinanza al mondo del Palio con una partecipazione attiva e continua, e proprio il Cavaliere del Carroccio, Mino Colombo, ha ricordato l'importanza data al Palio da parte della Banca con l'esposizione del Mantello di Bamberga nella sala degli sportelli. 

A chiudere la cerimonia l'estrazione dell'ordine delle prove ufficiali di venerdì 25 maggio: dalle 6.30 ogni contrada avrà a disposizione 30 minuti per "testare" pista e cavalli, mentre tra una prova e l'altra sono previsti 5 minuti di sistemazione della pista. Al campo sarà presente l'équipe veterinaria della clinica Centinaio per le visite di routine ai cavalli.

Ecco l'ordine estratto: San Domenico, La Flora, Sant'Erasmo, San Martino, San Bernardino, Sant'Ambrogio, Legnarello, San Magno. 

Sabato 26, per le contrade che lo vorranno, si comincerà alle 8 con ordine invertito, mentre giovedì 24 le prove saranno come sempre libere, a partire dalle 7.30. 

Il Palio si avvicina e gli appuntamenti sono ancora tanti fino a domenica 27 maggio, partendo dalla Veglia della Croce di venerdì 18, «un momento significativo e importante - ha ricordato il presidente della Famiglia Legnanese, Gianfranco Bononi, appellandosi alle reggenze -. Fate sì che sia una cerimonia partecipata dai vostri contradaioli». Durante la serata ci saranno due intervalli, uno dedicato alla presentazione del Peso 1176, l'altro alla premiazione del Gioco del Palio. 

Galleria fotografica di Luigi Frigo

(Manuela Zoni)