Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Sfilate femminili: i trend dell'autunno inverno 2019-20

READY-TO-WEAR

Dopo il genderless e lo streetwear, oggi la donna torna al classico, con l’abito, il tailleur, la giacca, il cappotto e la gonna come capi di riferimento. Su molte passerelle si assiste al ritorno di un’eleganza un po’ retrò, ispirata ai modelli degli anni ‘50/70, con lunghezze molto spesso sotto le ginocchia. Una volta in più, Dolce & Gabbana si manifesta come l’emblema di questo movimento, con una collezione interamente dedicata alla “eleganza”.
Da Salvatore Ferragamo la linea si è aperta con gonne al ginocchio tagliate in modo fluido; tute gessate o in pelle di vitello e strette in vita.
Da Thom Browne la collezione si trasforma in abiti femminili, anche se la silhouette resta “maschile”, asciutta. Le giacche si trasformano in abiti lunghi in maglia o in tweed che si accompagnano a giacche maschili con orli di visone ai polsi e al fondo, giacche con orli sfrangiati, gonne a pieghe o diritte che fanno fuoriuscire camicie allungate oltre il ginocchio.

Alcune collezioni arrivano addirittura a sdoppiarsi tra due correnti totalmente opposte: il filone dark attraversa molte altre collezioni. GCDS , ha trasformato le sue principesse in streghe nella seconda parte del proprio show. Bottega Veneta ha invece mischiato super motocicliste in total look di pelle con tenute più classiche. Si ritrova uno spirito punk da Gucci con le sue maschere e collane irte di punte di metallo.

SCARPE

Gli stilisti portano in passerella scarpe con plateau, platform e flatform per la collezioni Fall Winter 19-20. Stivali, sandali e décolleté sono proposti con altezze importanti per accompagnarci dalla mattina alla notte (da sinistra Saint Laurent, Off-White, Givenchy).

BORSE

Dominano le tonalità più calde e con un richiamo alla terra, esaltate da pelli morbide e dal camoscio. Una palette cromatica che piace a Burberry  e che per l'occasione propone la sua interpretazione british. Divertente e una concentrato di charme, è la micro bag di Jacquemus. Ma non solo pelle liscia e lucida: torna in voga la stampa coccodrillo, per borse dal sapore vintage (Chloé).