Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Il Rinascimento come nessuno l'ha mai raccontato: "Il Colosso di marmo"

Il colosso di marmo
di A. Forcellino
ed. HarperCollins
€ 16,90


Dopo lo strepitoso successo del "Cavallo di bronzo", primo capitolo della saga "Il secolo dei giganti", lo storico dell’arte Antonio Forcellino, tra i maggiori studiosi di arte rinascimentale in Europa e restauratore di fama mondiale (suo il restauro del "Mosè" di Michelangelo), torna a raccontarci uno dei periodi più travolgenti e sublimi della storia italiana: il Rinascimento. Tra guerre feroci, complotti efferati, festini sontuosi e passioni proibite, "Il colosso di marmo", secondo romanzo della trilogia, ci porta nelle botteghe degli artisti e nelle alcove dei potenti, e ci svela i segreti di alcune tra le opere d’arte più indimenticabili di sempre.

 In un cortile di Firenze, nell'inverno dell'anno 1500, un uomo osserva un enorme blocco di marmo che giace lì da quasi mezzo secolo: è Michelangelo Buonarroti. Dopo quattro anni passati a Roma per servire i più potenti cardinali della Chiesa, ora è tornato a Firenze ammantato di gloria. La Repubblica fiorentina ha bisogno di lui per difendersi dalle mire di Cesare Borgia, pronto alla conquista rapida e spregiudicata di un intero regno. L’imperativo è radunare un esercito di volontari, ma le casse della città sono vuote e Niccolò Machiavelli, l’illuminato segretario della Repubblica fiorentina, lo sa bene. Ma c’è un mezzo di propaganda più persuasivo del denaro: l’arte, e nessuno come Michelangelo plasma la materia per tirarne fuori la vita. Da quella maestosa massa informe, Michelangelo dovrà estrarre una statua raffigurante il giovane David che si appresta a combattere contro Golia, da innalzare nella piazza della Signoria per convincere i cittadini che insieme il nemico si può sconfiggere e che Firenze rimarrà indomabile e fiera come il giovane eroe di marmo. Ma Firenze non è l’unico teatro di scontri: l’Italia tutta è appesa a un filo, e i principi d’Europa si preparano a giocare la partita della propria vita: Ludovico il Moro, il sultano Bajazet, Luigi XII sono determinati ad accaparrarsi una parte della penisola e a stravolgere per sempre le vecchie gerarchie del potere.

Fra intrighi di corte, battaglie sanguinose, scontri fra famiglie, tradimenti e alleanze scorrono sotto i nostri occhi la vita e l'opera di uno dei più grandi artisti italiani, in rapporto al destino del suo più grande mecenate, Giulio II, il papa guerriero.

Un romanzo denso di passione e avventura, che sarà bello farsi raccontare dall'autore in Contrada San Bernardino, il prossimo 1 marzo alle ore 21,00.

Amanda Colombo - Galleria del Libro