Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Cibo e magia con "Il magico pane dei fratelli Mazg"

Il magico pane dei fratelli Mazg
di Robin Sloan
ed. Corbaccio
€ 16,90


Lois Clary è ingegnere informatico alla General Dexterity, un’azienda di San Francisco specializzata in robotica con l’ambizione di cambiare il mondo. Lois programma tutto il giorno e di notte crolla addormentata: l’unico rapporto umano che riesce a intrattenere è con i fratelli Mazg, proprietari della bottega all’angolo di casa sua e dispensatori della migliore zuppa piccante e del miglior pane del mondo.

Ma un brutto giorno accade il disastro: per problemi di visto i fratelli devono chiudere in fretta e furia l’attività e lasciare gli States. Non prima, però, di aver eseguito un’ultima consegna a domicilio per Lois: contiene il loro tesoro, la pasta madre con cui fanno il pane. Sta a Lois mantenerla viva, così le spiegano, nutrirla, farle ascoltare buona musica e imparare a farci il pane.

Lois non è una fornaia, ma troverà una preziosa alleata nell’esigente colonia di microrganismi con cui da adesso condivide l’appartamento: la chimica sembra magia, ma per una ragazza abituata a lavorare in codice binario non è difficile decrittare i segnali che la Pasta le invia.

Ben presto, non solo riuscirà a fare il pane per sé, ma anche per tutta la mensa-ristorante della sua azienda. E quando la chef del ristorante la convince ad andare a vendere il pane al rinomatissimo mercato del Ferry Building, un nuovo mondo si spalanca davanti agli occhi di Lois, spingendola a considerare l’idea di unire la sua nuova passione alle competenze nel programmare robot.

Si prospetta un affare milionario, che fa gola a molti nell’ambito dell’industria alimentare, le cui ambizioni, però, non è affatto detto che coincidano con l’aspirazione di Lois a trovare un lavoro che la renda felice.

Perchè non sempre il profitto corrisponde alla felicità, e dopo anni di sacrifici e notti insonni per lavorare a un computer, ora che ha provato a mettere "le mani in pasta" Lois non è più la stessa persona...

Un romanzo delicato e sorridente, che fa venire davvero l'acquolina in bocca.

Amanda Colombo - Galleria del Libro