Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

"Nel giorno del 25 aprile, non dimentichiamo i morti del 13 agosto del 1943"

Gentile Direttore, vorrei fare un appello a coloro che il 25 Aprile in Piazza San Magno terranno i discorsi ufficiali.

Inserite nei vostri discorsi i morti del 13 agosto del 1943!

Come molte persone sanno Legnano non fu bombardata durante la II guerra mondiale ma una bomba cadde sulla città con effetti devastanti: 30 morti ufficiali più un numero di feriti difficile da quantificare.

Come accadde?

Un bombardiere inglese, dopo la terribile incursione su Milano del 13 agosto '43, sganciò  una bomba non esplosa causando una terribile devastazione tra decine di abitanti delle Case Cantoni (a un passo oggi dal BI FIT – angolo via Moscova-via Galvani) che in mancanza di solidi rifugi erano soliti correre nei campi vicini.

Finora questa memoria è sempre stata relegata nel dimenticatoio. Il Comune di Legnano ha collocato una lapide a memoria dell'accaduto solo nel 1995 (52 due anni dopo!) e nei discorsi del 25 Aprile da anni non c'è traccia.

Lasciamo stare le possibili congetture su questa memoria fantasma.

Il problema maggiore è che “Legnano non dimentica” (neofascisti) da alcuni anni non dimentica di fare una manifestazione il 13 agosto in ricordo delle vittime.

Vogliamo lasciare questa memoria dolorosa nelle mani dei fascisti?

Spero di no. Da qui il mio appello.

G. Restelli

Lascio la mia mail se qualcuno nel quartiere volesse fare una ricostruzione storica in una sala pubblica facendo parlare le persone che allora erano bambine e adolescenti. Credo che ce ne siano tante e vogliano ricordare.

giancarlo.restelli@istruzione.i

Per saperne di più, cliccare qui