Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Un Palio a Cerro Maggiore anche negli anni '80

Riceviamo e pubblichiamo queste considerazioni dopo l'annuncio di una possibile ripresa del Palio di Cerro Maggiore, qui un nostro precedente servizio.


Leggo nell’articolo pubblicato il giorno 28 novembre che “Cerro Maggiore torna a sognare il Palio”. Mi permetto di inviare alcune precisazioni che sono dovute per dovere di informazione.

Giustamente si ricorda che da anni il paese non ha mai lasciato il cuore dei Cerresi, non si ricorda però che dopo la nascita negli anni “50” il Palio di Cerro Maggiore è stato ripescato con un edizione di prova nell’anno 1977,per poi proseguire sino all’anno 1984 con un Comitato Palio, di cui rappresentante e portavoce  era anche il sottoscritto, e non 13 anni fa da un successivo Comitato Palio nato in fotocopia e con un “Gran Maestro” mai esistito primo e nato non ho capito bene da cosa. 

Resta il fatto che  la rinascita nel 1977, (come ricordato anche nei numeri comunali di Cerro Notizie) ripartito anche con la collaborazione dell’allora amministrazione comunale e soprattutto dei Sedici rappresentanti,che non sto ad elencare, delle 8 contrade ,tra cui alcuni veterani partecipanti del prima Palio1952 e dal rappresentante  dell’Oratorio, guidato da don Augusto Panzeri, inizialmente partì subito attivamente e dopo un paio di edizioni nel vecchio Oratorio Cerrese con forza di volontariato ,e spirito di iniziativa diede una grossa spinta alla Parrocchia,

inizialmente per uno spostamento parziale ,con la costruzione di un nuovo campo sportivo sul terreno del futuro Centro Parrocchiale Don Branca allora ancora prato e poi con una grossa spinta costruzione di un Nuovo Centro Parrocchiale .

Sicuramente noi dell’allora Comitato del 1977 non saremmo riusciti ad eseguire un inizio di lavori se non avessimo avuto la collaborarazione di tanti Cerresi e tante ditte ,purtroppo ormai chiuse, a dare una mano sia materiale che economica, prima che intervenisse il progetto generale della Parrocchia , con il Parroco Don Romano Cerri, che volle a capo un Comitato comprensivo dei rappresentati del Palio.

Già “eravamo una comunità” commentano ora da questo nuovo comitato ,ma forse nessuno si ricorda che dopo il 1984 la comunità e la partecipazione erano andate proprio a scemare. Allora cercammo di individuare nuove figure , ma inutilmente…

Tutto questo  è la mia… “ memoria storica”(anche se da anni sono cittadino di Legnano) e di tutti coloro presenti e non che hanno collaborato insieme per tante  iniziative a cui va il più fervido ringraziamento non declamare solo i tornei, gare folkloristiche ecc .senza rimarcare gli scopi.

Questa risposta non sarà a molti gradita ,ma ciò  mi premeva sottolineare.

Un grazie comunque a all’Amministrazione comunale qualora si ripristinasse questa manifestazione.

Luigi Legori