Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Carta identità elettronica: i suggerimenti di una lettrice

Gentile Direttore, le scrivo per evidenziare un disservizio in merito alle informazioni presenti sul sito per il rifacimento della carta d’identita’ che a mio parere sarebbe facilmente ovviabile con piccole accortezze da parte del comune.

Dal sito del comune, infatti, si evince che dal 12 marzo u.s. e’ obbligatorio il rilascio della carta d’identita’ elettronica e che per ottenerla bisogna prendere appuntamento on-line sul sito indicato, poi recarsi c/o l’ufficio preposto ecc…(oppure farsi aiutare dal personale dedicato, per chi e’ poco pratico con la tecnologia).

Bene. Tutto apprezzabile. Forse siamo sulla strada giusta per snellire la burocrazia e le file interminabili agli sportelli?

La risposta e’ NO perche’ purtroppo molte informazioni sono omesse o lasciate a meta’ e cio’ costringe i cittadini ad andare ancora fisicamente in comune e fare ancora code.

Nello specifico: perche’ non scrivere sul sito del comune che per il rifacimento della carta d’identita’ di un MINORE, serve un’apposita delega firmata dall’altro genitore, se non presente al momento dell’appuntamento?

Perche’ non allegare una copia digitale da scaricare invece che costringere le persone ad andare in comune a ritirare la copia cartacea della suddetta delega per poi ritornare il giorno dell’appuntamento sperando di avere tutti i documenti necessari?

Perche’ non scrivere sul sito del comune che per il rifacimento della carta d’identita’ di un MAGGIORENNE, si puo’ tranquillamente portare una fototessera in formato digitale su chiavetta USB, ma che il file deve essere AL MASSIMO DI 500kb?

Basterebbe UNA SOLA RIGA IN PIU’ sulla pagina del sito. Una sola riga in cui aggiungere questo dettaglio invece che obbligare una persona ad andare in comune con una foto digitale di 2MB e sentirsi dire che non va bene perche’ e’ troppo “pesante” e quindi dover riprendere appuntamento e tornare un altro giorno.

Le porto questi due esempi perche’ e’ quello che mi e’ successo nelle scorse settimane.

Per rifare la carta d’identita’ di mio figlio e quella di mio marito ci siamo dovuti recare all’ufficio anagrafe ben Q U A T T R O volte, pagando QUATTRO volte il parcheggio, perdendo QUATTRO volte tempo (tradotto in almeno 1 ora a volta!)

Come si diceva in una pubblicita’: basta poco,che ce vo’?

Grazie per l’attenzione.

Ilaria