Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Legnarello: Stefano Cambrai nuovo capitano

 

Tutto ha un inizio. Tutto ha una fine. Purtroppo, ieri sera, a Legnarello, è finito il capitanato di Paolo Cristiani. Già, purtroppo.

Non ne abbia a male il suo successore, Stefano Cambrai, al quale va un sincero augurio di una proficua reggenza, ma Paolino (in via Dante, i diminutivi sono sempre segno di grandezza, vero Pierino?) lascia non solo nella sua contrada, ma anche nell'intero mondo paliesco, il ricordo di un capitano carico di passione, di entusiasmo, di vittorie nel Palio e nella Provaccia, di... appartenenza.

L'attesa, adesso, è indirizzata alle future scelte che farà Paolo. In cuor nostro, la speranza che sappia ricavare ancora il tempo e la voglia per un nuovo ruolo nel Palio.

L'elezione della nuova reggenza è avvenuta ieri sera, martedì 12 settembre, a cura del Gran Concilio di contrada.

In carica il Gran Priore Alessandro Mengoli, la Gran Dama Clara Casati Colombo, all'unanimità e' stato eletto Capitano Stefano Cambrai, figlio di Claudio già Capitano Vincente nel 1989 e fratello della Castellana Vincente Emanuela nel 1991.

Stefano ha nominato Castellana Lucia Alli e Scudiero Andrea Castiglioni.

Eletto anche il consiglio esecutivo. Come da statuto il Gran Priore ha eletto il Vice Gran Priore Roberto Guidi, i consiglieri Gabriele Alli, Massimo Cortiana, Emiliano Mariani  e DiegoTomalino.

I consiglieri eletti dal Gran Concilio sono: Paolo Cristiani, Luca Lavazza, Anna Magni, Matteo Masnata, Danilo Oldrini, Gianluca Pecchia, Fabio Ronca e Michela Sala.

Capitan "Appartenenza" Paolo Cristiani dopo otto anni con due vittorie al Palio e tre Provacce ha salutato emozionato l'assemblea e ha consegnato la croce pettorale della vittoria all'amico e fratello Stefano Cambrai. Salutato dalla ovazione del maniero intero.

(Marco Tajè)