Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Gorlini: porte e finestre aperte sul Mondo

Nel video, intervista a Silvia Gorlini e a Enrico Bertolino, l'attore comico tra gli invitati a SANTASOFIA27


È iniziato con tante novità il 2018 per il brand Gorlini.

L’azienda specializzata nella produzione di porte e finestre sartoriali, nata a Legnano nel 1951, sta attraversando una fase di sviluppo ed evoluzione particolarmente dinamica.
Per consolidare e rilanciare ulteriormente il suo posizionamento nella fascia alta del mercato,sono state avviate nuove partnership che andranno ad integrare il ventaglio dell’offerta ampliandolo.
Nasce così SANTASOFIA27: un concept store multibrand dove il leitmotiv delle aziende partner che hanno prescelto questo spazio come proprio hub milanese è l’eccellenza made in Italy e la vocazione al inteso nella sua accezione più sartoriale: personalizzazione dei dettagli, interpretazione del progetto e trasposizione dello stesso nella realtà.

Uno spazio nato per accompagnare progettisti e committenti dalla fase più embrionale del progetto (involucro esterno, facciate, serramenti) fino ad arrivare alle finiture (rivestimenti, tappeti, complementi d’arredo, sistemi di illuminazione).

Prestigiosa la partnership che Gorlini ha intrecciato con Bonacina1889, marchio storico del design made in Brianza che in occasione della Design Week presenterà in SANTASOFIA27 i suoi prodotti più iconici che, dopo il ricongiungimento tra la Vittorio e la Pierantonio Bonacina sotto un unico brand, vengono rieditati in nuovi colori per attualizzarne il design secondo i trend dell’interior contemporaneo.

Con SANTASOFIA27 arriva a Milano con il suo primo flagship anche LUCE DI CARRARAMARMO, brand di Henraux nato per coniugare l'unicità della pietra naturale ed il marmo bianco di Carrara con l’attitudine al design. Dopo la prima collezione dedicata ai materiali e coordinata da Michael Anastassiades, ideatore delle Miracle Chips, che rimangono un "miracolo" e una sfida, Luce di Carrara continua il suo percorso con un nuovo progetto di design firmato dai designer olandesi Scholten & Baijings con il progetto “Pattern”: i nuovi straordinari rivestimenti nelle versioni Dot, Diamond, Square e Stripe che vedono per la prima volta l’abbinamento del più prezioso dei materiali, il marmo, unirsi con un materiale altamente performativo quale la resina. In occasione del Salone verrà poi lanciata una nuova collezione di cabinet per il bagno in collaborazione con Itlas, abbinando i “marble patterns” al legno di Itlas. A contenere e delimitare questi elementi in marmo troviamo le finestre super minimali di Ponzio, azienda partner di Gorlini per i sistemi in alluminio che in Santa Sofia si presenta a questo salone con due nuovi prodotti: lo scorrevole
motorizzato Overview e le PARETI MILANO, innovativo progetto di pareti divisorie vetrate per uffici.

Il tema serramenti all’avanguardia viene poi declinato sempre in chiave di alta sofisticazione tecnologica all’interno di uno spazio dedicato che ospita tre brand sinonimo di innovazione: Internorm, Coelux e Linvisibile.

Internorm presenta i suoi ultimi modelli: dalla finestra in pvc KF500 dotata di ferramenta a scomparsa antieffrazione e di ventilazione I-tec grazie a un sistema di aerazione integrato nel telaio, alla doppia finestra in legno/alluminio con veneziana oscurante fotovoltaica senza fonti energetiche esterne, fino al nuovo modello in PVC e PVC/alluminio KF310 con cui Internorm sostituisce il proprio modello di ingresso, il KF200, con un modello dalle caratteristiche molto simili alle versioni di alta gamma, di fatto alzando ulteriormente il posizionamento del marchio austriaco, già leader nel mercato dei serramenti.

Nella stessa stanza a soffitto troviamo la magica installazione di Coelux che con il suo sistema 45HC riproduce il vero effetto della luce solare e la percezione del cielo all’infinito. Un unico "sole" irrompe nella scena attraverso l'apertura nel soffitto proiettando ombre nitide e azzurre, come nel caso di una vera finestra.

A delimitare questa “stanza delle meraviglie” non poteva che esserci una porta segreta, “invisibile”, rappresentata dal bilico Filo10 by LINVISIBILE: realizzata con un pannello dello spessore di 10 cm, pari a quello del muro, è la prima porta a totale filo muro su entrambi i lati che grazie ad un sofisticato sistema di perni a scomparsa, può aprirsi girando su sé stessa con differenti gradi di apertura, producendo un movimento dall’effetto altamente emozionante. Evoluzione del Bilico Verticale, il Filo 10 è realizzabile in tutte le dimensioni e con tutti i rivestimenti per adattarsi ad ogni ambiente e
diventare perfettamente invisibile grazie alla completa planarità tra parete e porta e può essere rivestita con qualsiasi tipo di materiale (metallo, pietra, pelle), creando atmosfere speciali e dal gusto prezioso.

Insieme a Bonacina e alle sue icone, troviamo anche le nuove porte di Glas Italia disegnate da Piero Lissoni: il sistema scorrevole Sherazade con vetro stampato a quadretti e la rasomuro a battente Aladin in gres porcellanato effetto pietra, oltre alla scorrevole interno muro totalmente a scomparsa in specchio argentato.

Nelle ultime due vetrine di destra durante il Salone del Mobile Gorlini ospiterà la presentazione di “architecture collection”, collezione di tappeti disegnati dall’architetto Ezia Riva per Ted Milano: un progetto che interpreta il tema del disegno dei tappeti partendo dall’architettura e dalla fotografia attraverso la passione per la materia e il colore. L’intreccio di sete e lane, il diverso spessore delle tessiture esaltano le geometrie dell’architettura. Questa “architecture collection” è stata disegnata non a caso per TED, dopo 3 anni dalla sua apertura in via Randaccio e già oggi punto di riferimento milanese come emporio di tappeti su misura, tessuti pregiati, carte da parati, rivestimenti.

Nel basement dello spazio di SANTASOFIA27 proseguono poi le storiche collaborazioni con Lualdi e Silvelox che espongono la loro gamma prodotti: dalle basculanti per garage autoinnalzanti alle porte d’ingresso blindate di Silvelox si entra nel panorama delle porte per interni di Lualdi che suddividono gli ambienti abbinando design sofisticato e tecnologia.

A valorizzare queste novità di contenuto sarà anche la nuova immagine dello store Gorlini che si trasforma sotto la nuova veste di SANTASOFIA27 grazie a un restyling curato dall’architetto Ezio Riva concepito come uno spazio in divenire in costante work in progress. La sua direzione artistica è riuscita a far convivere negli stessi spazi, con armonia ed eleganza, brand diversi mixandoli tra loro affinché si valorizzassero vicendevolmente e interpretassero al meglio la filosofia dello spazio SANTASOFIA27 come incubatore di idee e progetti. Non semplicemente uno showroom, ma uno
spazio da vivere e condividere che sappia aprire le sue porte non solo alle aziende, ma anche agli studi di architettura, ai designer e ai creativi in generale, anche come location per eventi e presentazioni non necessariamente legati al mondo dell’arredamento, come il recente “DESIGN MEETS YOGA”, ciclo di lezioni di Yoga che Gorlini ha organizzato quest’inverno nel proprio spazio insieme a DEPURAVITA e alla personal trainer Beatrice Mazza.

«Approfittiamo di questa edizione del Salone del Mobile – sottolinea Silvia Gorlini, rappresentante della terza generazione della dinastia familiare e responsabile del marketing e delle relazioni esterne – per presentare il risultato dell’enorme lavoro che abbiamo portato avanti negli ultimi mesi. Oggi più che mai è decisivo trovare sempre nuovi spunti creativi e non smettere mai di innovare processi, prodotti, spazi e stili di comunicazione. Stare fermi o non essere in grado di intercettare i segnali di questo mondo in costante evoluzione può essere letale. Anche per questo motivo abbiamo pensato a un nuovo marchio come SANTASOFIA27. Un brand che punta deciso sull’alta qualità del
prodotto e sul fare rete con chi condivide i nostri stessi valori. Le nuove partnership e la direzione artistica di Ezio Riva sono ulteriore motivo di fiducia per il prossimo futuro del nostro brand e di questa location che dal 2005 è il fulcro della nostra attività e l’incubatore dei nostri progetti».