Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Le dune in movimento, di Querino de Ciccio

Le dune in movimento, di Querino de Ciccio

L’angolo buio della stanza
illumina appena un fascio di luce
par ardere lentamente.

Dove riposti i ricordi, 
accantonati alcuni,
 mai dimenticati.

Sinuose dune i seni 
si riflettono sulla parete dei ricordi,
 in movimento mutano sul caldo ventre,
 miraggi allo sguardo.

Tutto un mondo in esso è racchiuso.
Gli Amori, le delusioni, i successi,
le cattiverie come dimenticate,
ma esse come le dune ,
 in movimento. 


Come il fuoco sotto la cenere, gli ardori amorosi riemergono nelle diverse fasi della vita.

Ricordi mai sopiti...

Metafore inusuali...

Mariavittoria Riccio