Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

La compagnia Schiacciapensieri in scena con “La Regina della tavola”

  • EVENTI / RHO
  • mercoledì 15 maggio 2019
  • 353 Letture

Fritte, bollite, in purea o al forno, quanto conosciamo il tubero più nutriente al mondo? A svelare tutti i segreti la compagnia Schiacciapensieri giovedì 23 maggio alle 21 con lo spettacolo comico “LA REGINA DELLA TAVOLA - Viaggio nella storia e nella vita del tubero più povero e nutriente del mondo, la patata”. L'appuntamento è per le 21 all’Oratorio Santa Croce di via N. Sauro 7 a Mazzo di Rho. 

Anche quest’anno arriva Assicurarsi ai Sedili, la rassegna teatrale rhodense organizzata dal Teatro dell’Armadillo. Tra le tante novità, è da segnalare la presenza di una nuova compagnia in città: il gruppo di teatro sociale “Schiacciapensieri”, nato grazie a Solo per tutti, il progetto di Fare Diversamente che favorisce la cittadinanza attiva rhodense, insieme a Caritas Cittadina e in collaborazione con #Oltreiperimetri, Cooperative Sociali Intrecci e Stripes e il Teatro dell’Armadillo.

Lo spettacolo nasce dal percorso formativo di un gruppo di cittadini realizzato alla mensa “Un posto a tavola” di via Castelli Fiorenza, gestita dalla Caritas Cittadina di Rho.  Alla guida del gruppo  Marco Borghetti e di Eleonora Leporini del Teatro dell’Armadillo.

Andrea Orlandi, Assessore al Bilancio e responsabile del Bilancio Partecipativo del comune di Rho, sottolinea il valore della comunità: «Il teatro è una di quelle forme artistiche che è in grado di far esprimere a ciascuno le potenzialità e le sensibilità che possiede mettendole in gioco in una squadra, quella della compagnia teatrale. Tramite questo spettacolo impareremo a essere sempre più comunità tramite una di quelle cose più semplici e più importanti della vita: il cibo».

La partecipazione allo spettacolo è libera e gratuita. L'organizzazione consiglia di riservare il proprio posto scrivendo a iscrizioni@farediversamente.it

ULTIME NOTIZIE

VISUALIZZA TUTTI GLI EVENTI