Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Giacomo Poretti e il suo passato da infermiere in "Chiedimi se sono di turno"

Lo abbiamo visto interpretare il ruolo del “malaticcio” o del chirurgo con i colleghi-amici Aldo e Giovanni. Pochi tuttavia sanno che Giacomo Poretti, prima di arrivare al successo con il trio Aldo, Giovanni e Giacomo, ha un passato da infermiere: undici anni presso l’Ospedale di Legnano, dove è diventato anche caposala, mentre si diplomava alla scuola di Teatro di Busto Arsizio.  Sarà proprio lui a raccontarcelo nello spettacolo "Chiedimi se sono di turno", in scena martedì 21 maggio alle 21 presso il Teatro “Talisio Tirinnanzi” di Legnano (e non il 16 maggio, come inizialmente previsto).

Poretti quindi “gioca in casa”, presentando al pubblico legnanese un testo autobiografico che racconta la sua esperienza nell'Ospedale cittadino: «In ospedale – ci spiega l’attore – si entra solo per tre motivi: se uno è ammalato, se si va a trovare un ammalato, oppure, se sei particolarmente sfortunato, se ci devi lavorare. Il protagonista di questo monologo aveva immaginato per sé un avvenire radioso come calciatore, astronauta o avvocato di grido; ma la sorte è a volte sorprendente, talvolta bizzarra, e quasi sempre misteriosa. E così, mentre sta per ricevere il Pallone d’Oro, aprendo gli occhi si ritrova nelle proprie mani un scopa di saggina…»

I biglietti sono disponibili presso gli uffici ScenAperta (al Palazzo Leone da Perego, via Gilardelli 10, Legnano) e su circuito Vivaticket. Martedì 21 la biglietteria del Teatro Tirinnanzi aprirà alle 19.00. Per informazioni e prenotazioni: info@scenaperta.org; tel. 0331 1613482.

ULTIME NOTIZIE

VISUALIZZA TUTTI GLI EVENTI