Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Festival di Danza e Musica dal Mondo “La Fabbrica del Canto”

La Fabbrica del Canto si unisce alla danza per mostrare al pubblico quanto il canto e la musica siano affiancabili all’arte della danza. Cori e musiche dell’est saranno i principali protagonisti di questa terza sorprendente edizione.

La doppia finalità del Festival è di far avvicinare le nuove generazioni alla musica e alla danza di carattere e far conoscere attraverso queste discipline le tradizioni, i costumi e la musica di ciascun Paese.

Quattro scuole per un viaggio nel mondo della danza e della musica dell’Est.

È in programma sabato 27 aprile (inizio ore 20,30), al Teatro Città di Legnano “Talisio Tirinnanzi”, il terzo Festival di Danza e Musica dal Mondo. L’evento è organizzato dall’Associazione Musicale Jubilate, direzione artistica di Natalia Piskareva, con il patrocinio del Comune di Legnano e il supporto della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate.

Protagonista assoluta della serata sarà la grande tradizione della danza di carattere e della musica che nei Paesi dell’Est trova le sue forma più espressive. Saranno infatti rappresentati, attraverso  queste due arti l’Ucraina, la Russia e l’Albania con lo scopo di far avvicinare le nuove generazioni a queste disciplina facendo conoscere le tradizioni e i costumi di ciascun Paese.

Il Festival sarà anche l’occasione per presentare per il terzo anno a Legnano il corpo di  ballo della Scuola di Danza Jubilate Pinat Dance, progetto nato dall’Associazione legnanese grazie alla collaborazione con la coreografa russa Natalia Piskareva per proporre un nuovo ambito che potesse completare un percorso dedicato all’arte già ampiamente sviluppato attraverso gli oltre 25 anni di attività della Scuola di Musica Jubilate.

«La danza di carattere consiste nello studio delle danze folkloristico-popolari», spiega Natalia Piskareva, direttore artistico del Festival. «Questa disciplina rientra nella tradizione e nella storia della danza classica, e conserva il legame con le tradizioni e i folklori, espressi anche dall’abbigliamento della terra in cui è nata. La danza di carattere è fondamentale per migliorare l’espressività e l’interpretazione del danzatore ed inoltre è un valido aiuto per sviluppare la musicalità e il senso del ritmo».

     Per la terza edizione del Festival sono stati selezionati alcuni corpi di danza che sono tra le eccellenze in questa particolare disciplina. Si esibiranno sul palco del teatro Tirinnanzi: da Odessa (Ukraina) il coro e i solisti Qvinta  e il Teatro Ermita con le tipiche danze e musiche dell’Ucraina, il Centro Nuova Danza da Settimo Torinese con la Russia, da Legnano il gruppo “Il Ponte dell’Unità” che rappresenterà la musica e la danza dell’Albania, e la Compagnia di Danza Jubilate Pinat Dance di Legnano con la Russia.

Il Festival, seppur a carattere non competitivo, assegnerà alcuni premi attraverso il giudizio di una giuria di esperti.

Faranno parte della giuria: la signora Vera Karpenko insegnante Accademia della Scala ed ex prima ballerina; Gianpaolo Podini insegnante alla Scuola di danza della Scala ed ex primo ballerino del Teatro alla Scala; Romano Pucci, concertista ed ex primo flauto della Scala; la signora Federica Farina, esperta di danza;  Maura Giunta, giornalista.

Presentatore della serata: Giorgio Verduci

Sponsor tecnico della manifestazione: LA DOLCE LEGNANO di via Abruzzi, 14 a Legnano


3° Festival di Danza e Musica dal Mondo “La Fabbrica del Canto”

Sabato 27 aprile 2019, ore 20,30

Teatro Città di Legnano “Talisio Tirinnanzi”

Piazza IV Novembre – Legnano (MI)

Ingresso libero fino ad esaurimento posti

 

ULTIME NOTIZIE

VISUALIZZA TUTTI GLI EVENTI