Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Serata con Alberto Pellai al Teatro dell'Istituto Barbara Melzi

Venerdì 15 marzo alle 20.45 il Teatro dell’Istituto Barbara Melzi in via Melzi 4 a Legnano farà da cornice alla conferenza "L’età dello tsunami - come sopravvivere a un figlio preadolescente e adolescente".

L’iniziativa si inserisce nel progetto "PR.E.V.E.N.I.RE. la dispersione, il disagio e la devianza giovanile" di cui è capofila la parrocchia Santa Teresa, finanziato dalla Fondazione Comunitaria del
Ticino Olona, nell’ambito del quale lo scorso anno è stato proposto un incontro con Don Antonio
Mazzi.

Anche questa volta il relatore è una personalità di rilievo: Alberto Pellai, medico e psicoterapeuta
dell’età evolutiva
, ricercatore del dipartimento di Scienze Bio-Mediche dell’Università degli Studi di Milano, dove si occupa di prevenzione in età evolutiva, autore di molti bestseller per genitori, educatori e ragazzi, e curatore di rubriche specifiche.

Il progetto rappresenta una proposta di RELÈ - Rete Legnanese per l’educazione, coordinata dal
comune e composta da scuole, doposcuola e strutture del terzo settore (cooperative, associazioni,
ecc.) da anni attiva per la prevenzione del disagio giovanile. 

In questo biennio l’attività della rete ha consentito di raggiungere significativi risultati: l'allargamento della composizione della rete con il coinvolgimento di nuovi soggetti (scuole superiori come ISIS Bernocchi, Ial Lombardia, Fondazione Clerici, CIOFS, enti no profit  come Coop. Albatros, Associazione Spazio Ars, Associazione "Il Cantiere" – un doposcuola per le superiori), la sperimentazione di interventi innovativi per l’orientamento, sostenendo la scelta delle scuole
superiori e il passaggio dalle scuole medie, l'attivazione di uno "Sportello Consulenziale" a supporto delle figure educative (insegnanti, operatori, volontari, genitori), la realizzazione di azioni di recupero e rimotivazione di ragazzi a forte rischio di dispersione scolastica e la promozione del volontariato nei doposcuola. Oltre ovviamente gli incontri di formazione per genitori.

L’appuntamento con Pellai del 15 marzo ha la particolarità di essere anche una "serata di raccolta fondi": infatti la rete chiede il sostegno della città per l’avvio di un nuovo progetto denominato "Sistema sfida educativa" per la realizzazione di un’indagine sociale e di interventi educativi sugli adolescenti di Legnano. Come in passato infatti, l’approvazione della proposta per il 2019/20 per diventare operativa e ottenere il pieno finanziamento dalla Fondazione Ticino Olona, ha bisogno della "dimostrazione del sostegno del territorio", con una raccolta fondi fino a 3.000 euro, per ottenerne 15.000, che la fondazione utilizzerà per finanziare altri progetti. Per questo, in aggiunta alle azioni di sensibilizzazione già svolte dal Comune di Legnano (coordinatore della rete), la rete chiede il coinvolgimento anche dei singoli cittadini attraverso un "contributo di partecipazione" all’incontro.

Dal momento che un incontro con Alberto Pellai, nel 2016, riempì il Teatro Tirinnanzi e considerando la capienza inferiore dello spazio in cui si terrà il prossimo appuntamento, è consigliata la prenotazione via mail (progetti.progredire@gmail.com) che garantisce priorità di ingresso.

ULTIME NOTIZIE

VISUALIZZA TUTTI GLI EVENTI