Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Al Teatro Galleria va in scena "La guerra dei Roses"

In principio fu un libro, scritto da Warren Adler e pubblicato nel 1981. Otto anni più tardi diventò un film diretto da Danny De Vito, protagonisti Kathleen Turner e Michael Douglas. Ora "La guerra dei Roses" arriva a teatro.

La storia racconta la separazione dei coniugi Rose, un marito (Matteo Cremon) ricco ed ambizioso ed una moglie (Ambra Angiolini) obbediente ma mai dimessa, che gli è stata accanto per tutta la sua carriera. Una storia di amore e di passione, che però si interrompe poco dopo l’apertura del sipario. Il motivo? La mancata realizzazione professionale di lei, della quale la moglie, impegnata a riscrivere tutta la storia di questo amore così profondo, incolpa il marito. Contro il quale si scaglia in un crescendo di cattiveria e rabbia. Il risultato è una commedia raffinata e caotica allo stesso tempo, comica e crudele, ridicola e folle, per un racconto che trova nel teatro la sua dimensione ideale.

Giovanissima conduttrice di "Non è la Rai" nella prima metà degli anni '90, terminata questa esperienza Ambra Angiolini ha continuato a lavorare in televisione, per approdare nel 1998 alla radio, dove ha lavorato fino al 2006. Anno, questo, che l’ha vista debuttare al cinema, diretta da Ferzan Opetek in "Saturno Contro", pellicola che le valse il Nastro d’Argento ed il David di Donatello come miglior attrice non protagonista. Una carriera, quella cinematografica, che nell’ultimo decennio ha alternato a quella teatrale.

Iniziata e vissuta principalmente a teatro, la carriera di Matteo Cremon lo ha visto protagonista di diverse fiction televisive, la più recente è la quinta stagione di "Un passo dal cielo", e al cinema. Nel 2015 è stato protagonista, insieme a Paolo Cevoli, di "Soldato semplice".

Lo spettacolo, per la regia di Filippo Dini, è in programma sabato 9 febbraio, avrà inizio alle 21. I biglietti sono in vendita a partire da 33 euro e possono essere acquistati al Disco Store di piazza San Magno oppure sul circuito TicketOne.

ULTIME NOTIZIE

VISUALIZZA TUTTI GLI EVENTI