Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Giornata dello studente: ospite d'onore il ministro Bussetti

Sarà il ministro all'Istruzione, Marco Bussetti, l'ospite d'onore alla 32^ Giornata dello Studente – promossa dalla Fondazione Famiglia Legnanese e ancora ospitata dal Comune di Legnano al Teatro Talisio Tirinnanzi – andrà in scena domenica 18 novembre dalle 10.

Nel teatro cittadino di p.zza IV Novembre verranno premiati, come da tradizione, gli studenti dell’Altomilanse che, con impegno e dedizione, hanno conseguito i migliori risultati scolastici e accademici dell’anno che si va a concludere.

L’edizione 2018 sarà più snella della precedente ma conserverà i tratti della nuova linea intrapresa lo scorso anno: attenzione ai giovani talenti premiati mettendo in luce - in alternanza fra i diversi gruppi che accederanno al palco per ricevere la borsa di studio - i messaggi di donatori e autorità che punteranno a motivare i giovani con i loro brevi interventi.

All’iniziativa interverranno: il presidente della Fondazione Famiglia Legnanese Mauro Mezzanzanica, il sindaco di Legnano Gianbattista Fratus, il presidente BPM Spa e Banca Aletti (Gruppo Banco BPM) avv. Umberto Ambrosoli, il responsabile Audit Banco BPM Paolo Testi, il responsabile Direzione Territoriale Milano e Lombardia Nord di Banco BPM Marco Aldeghi, il prevosto della città di Legnano monsignor Angelo Cairati. In attesa di conferma la presenza del ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Marco Bussetti.

Novità di quest’anno è l’istituzione di una borsa di studio che, ogni anno, premierà un giovane studente d’arte selezionato per realizzare l’opera artistica che comporrà il premio dedicato ai donatori fidelizzati.

“Studenti oggi, Donatori domani”, questo il tema della 32^ edizione voluto dal presidente della Fondazione Mauro Mezzanzanica (a destra nella foto) che così spiega: “Agli studenti premiati mi piacerebbe dire che quando saranno persone affermate nel lavoro, professionisti, imprenditori si impegnino a restituire ciò che hanno avuto affinché altri possano crescere come loro. Da beneficiari di borsa di studio oggi a donatori domani. Crediamo che il modo per incidere nella nostra società, e in quella che verrà, sia dare ai giovani la possibilità di formarsi, sostenerli nello studio che è veicolo per accrescere il proprio coinvolgimento sociale. Nella scorsa edizione abbiamo provato a rinnovare l’immagine di questo importante momento e con essa il messaggio che veicola: mentre si dava un premio agli studenti si chiedeva ai professionisti affermati che lo avevano ricevuto in passato di raccontare la propria esperienza, frutto anche di quella borsa, come buon auspicio e sprone per i giovani. Oggi - dopo l’esito incoraggiante dell’evento organizzato lo scorso maggio in cui abbiamo premiato i donatori e la loro preziosa generosità - continuiamo su quella strada sapendo che ancora si può crescere insieme. Noi lanciamo un seme, speriamo che il frutto di questo seme venga raccolto”.

Alcune cifre.  La Fondazione, dalla sua costituzione e sino allo scorso 2017, ha assegnato 3.592 borse di studio pari a € 6.340.300. Dal 1993, 191 studenti con borse di studio della Fondazione hanno partecipato al programma Europa Socrates/Erasmus. Nel 2018 saranno consegnate 136 borse di studio per un totale di € 215.000.

ULTIME NOTIZIE

VISUALIZZA TUTTI GLI EVENTI