Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

A San Vittore Olona un incontro sul controllo del vicinato

"Il miglior antifurto è il tuo vicino": è questo il titolo dell’incontro in programma giovedì 18 ottobre alle 21.00 nella sala consigliare del municipio di San Vittore Olona dedicato al protocollo d’intesa "Progetto Controllo del Vicinato" sottoscritto tra il Prefetto di Milano Luciana Lamorgese e 40 comuni della Città Metropolitana.

«La nostra amministrazione - spiega il sindaco Vercesi -, sebbene avesse già avviato iniziative di controllo del vicinato nel 2014, con la sottoscrizione del Patto intende disciplinare ed uniformare le attività con quanto previsto dalle ultime direttive della Prefettura e nel rispetto della normativa vigente».

«Noi dobbiamo promuovere l’aumento dei livelli di sicurezza della comunità - gli fa eco l’assessore Salmoiraghi - fornendo ogni informazione ritenuta utile alle forze di polizia locali e nazionali». Questo primo appuntamento servirà a sensibilizzare i cittadini affinchè possano fornire il loro contributo all’attuazione del progetto. Il tutto nello spirito dell’accordo sottoscritto tra comuni e Prefettura, che individua nei cittadini le sentinelle della legalità che possono dare il loro contributo alla sicurezza delle comunità in cui vivono segnalando, attraverso i loro coordinatori, alle polizie locali situazioni ed eventi riguardanti la sicurezza urbana ed il degrado sociale ed alle forze di polizia le situazioni di pericolo per l’ordine e la sicurezza pubblica. 

«Controllo di Vicinato significa fare rete, collaborare essere attenti e consapevoli per ciò che accade all'interno di una certa area, condominio o strada, al fine di prevenire qualsiasi tipo di rischio attraverso una semplice segnalazione delle situazione anomale alle forze dell'ordine - continuano dall'amministrazione -. I cittadini che scelgono di adoperarsi in questo modo potranno fare la differenza in tema di sicurezza e in alcuni casi salvaguardare le vite altrui e quelle dei propri cari. Essere vigili e attenti oggi non significa violare la privacy ma essere cittadini dotati di profondo senso civico».

In apertura della serata ci sarà un momento dedicato alla consegna delle benemerenze per le persone che si sono distinte in occasione della situazione d’emergenza creatasi il 17 settembre in via Matteotti.

ULTIME NOTIZIE

VISUALIZZA TUTTI GLI EVENTI