Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

"Se io potrei", i Ridi per Caso in scena per solidarietà

Tornano in scena i Ridi per caso, compagnia amatoriale comica del Varesotto, composta dai tre attori Miriam Errico, Riccardo De Luca e Riccardo Galizia. 

Amatorialmente recitano insieme da 4 anni accomunati dalla passione per la recitazione e la comicità con l’intento di devolvere sempre i proventi degli spettacoli ad enti umanitari e benefici. Il loro motto è “Sorrisi e solidarietà”. La regia è curata da Matilda Galizia.

Dopo il debutto del 27 ottobre a Saronno con incasso per la "Lega del filo d'oro" e per l’Associazione "Saronno Point" (assistenza ai malati oncologici) la compagnia si è proposta il 5 novembre a Cinisello e il 17 novembre sarà a Gornate Superiore. Sabato 18 novembre invece, alle 21, saranno inscena nella loro città, Castellanza, al teatro di Via Dante, dove l’incasso della serata sarà devoluto alla Associazione "La mensa del Padre Nostro Onlus" di Castellanza.

"Se io potrei...", quarta commedia scritta da Riccardo Galizia, anche questa  come le precedenti, racconta e rispecchia un pezzo della nostra società e dei luoghi comuni, senza filtri o finzioni ma in modo molto naturale e veritiero. La comicità che da subito tiene banco, emerge in maniera spontanea e conseguente alle storie dei personaggi.

Ambientata in una casa per anziani, si ricreano situazioni comuni e si presentano personaggi del nostro quotidiano che tra risate e colpi di scena ci propongono in chiave comica la vita e le problematiche tragicomiche che si affrontano realmente in una casa di riposo.

In questo lavoro, l'autore ha utilizzato uno schema poco complicato e molto diretto, con l'intento di strappare 4 risate e farci ripensare agli anziani, argomento spesso ritenuto non di moda. Se io potrei (grammaticalmente scorretto) è la frase che alcuni anziani citano per far intendere "potessi tornare indietro”... come per rimpiangere la gioventu' passata.

L’entusiasmo, la voglia di divertirsi e di aiutare chi è in difficoltà solo la carica che motiva tutto il gruppo, costituito da un bel numero di volontari che dietro le quinte aiutano e si fanno in quattro per la realizzazione della commedia, infatti gli attori sono tre ma i tecnici (tutti giovanissimi) una decina, grazie a loro gli interpreti si calano in molti personaggi con travestimenti immediati e sincronizzati.

Previste successive repliche nei teatri dell’Altomilanese e del Varesotto da gennaio a settembre.

Sulle loro pagine facebook RIDI PER CASO e su AMICI DEI RIDI PER CASO potrete rimanere aggiornati sulle date delle prossime repliche.