Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Picchiata dal marito, a salvarla i carabinieri di Legnano

Massacrata di botte dal marito violento, una donna di 34 anni finisce in gravi condizioni in ospedale.  A salvare la donna, i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Legnano intervenuti, all'alba dello scorso sabato 11 marzo, in un'abitazione in prossimità del centro città.  

Il bruto è un equadoregno 33enne che è stato arrestato per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali. 

I militari sono intervenuti pensando di dover calmare una lite in famiglia, invece, una volta entrati nella casa, hanno scoperto che l’uomo aveva appena pesantemente percosso la propria moglie (connazionale). Si tratta dell’ennesimo episodio di violenza subito dalla vittima.

La 34enne è stata soccorsa dalla Croce Rossa di Legnano e trasportata al pronto soccorso cittadino, dove le sono state riscontrate importanti lesioni tra cui fratture al volto. 

L’uomo, al termine degli atti di rito, è stato condotto al carcere di Busto Arsizio a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

(Gea Somazzi)