Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Canegrate, tutto pronto per la centralina per l'Olona ideata dai ragazzi del Facchinetti

A Canegrate tutto ormai è pronto per ospitare la centralina per il monitoraggio dell'Olona ideata e realizzata dai ragazzi dell'ISIS Facchinetti di Castellanza. La Protezione Civile di Canegrate e San Giorgio su Legnano ha installato proprio ieri sera, giovedì 18, le strutture che supporteranno il nuovo strumento all'altezza del ponte delle Cascinette. Ora non resta che attendere l'ultimo passo: la messa in posa della centralina da parte dei tecnici del Politecnico di Milano.

Lo strumento, frutto del progetto Xolomon realizzato in sinergia dai ragazzi delle classi 5AI e 5BI dell'indirizzo informatico del Facchinetti, con la supervisione del Politecnico e del professor Macchi, avrà il compito di tenere sott'occhio, in tempo reale, il livello idrometrico del fiume. Un grande aiuto per la Protezione Civile in caso di emergenza. Al progetto hanno collaborato anche Comune di Canegrate ed AIPO Lombardia.

«Abbiamo iniziato a installare tutte le strutture in acciaio affinchè i tecnici del Politecnico possano installare la stazione idrometrica sperimentale ideata, pensata e realizzata dai ragazzi del Facchinetti - spiega il presidente della Protezione Civile di Canegrate Marco Carrera -. Adesso è possibile l'installazione della stazione meteo, con la quale si vedrà effettivamente quale è la tecnologia, per ciascun sensore, più adatta alle nostre esigenze e alla misurazione di un livello idrometrico. La cosa fondamentale su un luogo così delicato come la sponda di un fiume è stata la sicurezza di chi è intervenuto. Il team era composto da volontari molto abili nei lavori manuali e persone che fanno prevalentemente questo in associazione, oltre ad un gruppo che si occupava della loro sicurezza. Tutto è stato fatto in maniera assolutamente professionale».

(Chiara Lazzati)