Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Pero, la Protezione Civile festeggia i suoi primi 20 anni

La Protezione Civile di Pero festeggia il 20° anniversario dalla nascita dell'associazione, costituita grazie ad un gruppo di amici appassionati, desiderosi di fare qualcosa per la collettività.

La passione, però, era cominciata ancora prima. Trent’anni fa per la precisione, quando partirono i primi servizi per garantire la sicurezza durante le fiaccolate organizzate dalla parrocchia e le piccole corse ciclistiche. Il tutto gestito da un gruppo di amici, con i loro C.B.. Venne poi costituita un’associazione sanitaria, che opera tuttora sul territorio di Pero e comuni limitrofi, che ai tempi era stata chiamata Astra Radio Soccorso. I volontari rimasti presero la decisione di fondare un'associazione di Protezione Civile con l’appoggio e i consigli dell’allora sindaco Angela Fioroni.

Tanti i problemi, ma la passione di andare avanti ha sempre vinto. La specializzazione dell’associazione di Pero è il rischio idrogeologico. I volontari controllano costantemente, specialmente in caso di forti piogge, il livello del fiume Olona e del canale Scolmatore al confine con il comune di Rho. Se è necessario danno immediata comunicazione della situazione alla Polizia locale e forniscono assistenza alle persone che hanno subito danni e possono, inoltre, intervenire, su tutto il territorio nazionale qualora allertati da Città Metropolitana, da Regione Lombardia o dal dipartimento di Protezione Civile.

Oggi la sede si trova vicino a Punto Cerchiate. Tanti sono i problemi, ma la passione vince sempre su ogni cosa. La Protezione Civile di Pero è alla ricerca di nuovi volontari (oggi sono 10) e si appella a chiunque abbia voglia di impegnarsi in qualcosa di utile per la collettività. Ci si può iscrivere già a 16 anni, con il consenso dei genitori. Si può collaborare senza aver frequentato alcun corso, fermo restando che per diventare operativi in caso di emergenza occorre avere frequentato almeno il corso base di circa 16 ore.

«Il Gruppo di Protezione Civile di Pero ha tagliato in questi giorni l'importante traguardo del suo ventesimo anniversario di fondazione - commenta il sindaco Maria Rosa Belotti -, è una realtà dinamica e che ci dimostra concretamente cosa significa impegnarsi quotidianamente nella costruzione del bene comune per la propria comunità. Come amministrazione comunale siamo al loro fianco nel cercare di creare i presupposti affinché esperienze di questo genere continuino a prosperare».