Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Mercatone Uno: la Regione sollecita l'avvio della CIGS e un bando di vendita

La Regione scende in campo per sostenere i 1800 lavoratori coinvolti nella crisi di Mercatone Uno. È stata approvata oggi, martedì 11 giugno, una mozione urgente - sottoscritta da tutti i capigruppo consiliari - per sollecitare tutti i soggetti interessati affinchè sia approvata al più presto la cassa integrazione straordinaria (CIGS) e successivamente avviato un nuovo bando di vendita.  

Una posizione assunta a seguito dell'ultimo incontro, con le tre siglie sindacali FILCAMS CGIL, FISASCAT CISL e UILTUCS UIL. E visto che in Lombardia ci sono 9 punti vendita per un totale di circa 330 lavoratori, il Consiglio regionale ha impegnato la Giunta a farsi parte attiva in tutte le sedi opportune, a partire dal MISE e dal Governo, per accelerare il riconoscimento immediato degli ammortizzatori sociali e per cerca di mantenere viva l’attività salvaguardando l’intero perimetro occupazionale. 

A sostegno dei contenuti della mozione sono intervenuti nel corso del dibattito l’assessore all’istruzione, formazione e lavoro Melania Rizzoli, il presidente della commissione attività produttive Gianmarco Senna (Lega) e i consiglieri regionali Pietro Luigi Ponti (PD) e Ferdinando Alberti (M5Stelle).

Nello specifico è stato, inoltre, richiesto di promuovere un protocollo d’intesa con gli istituti di credito al fine di sospendere temporaneamente il pagamento delle rate di mutuo dei lavoratori coinvolti nella situazione di crisi e a valutare con i Comuni interessati possibili azioni di sostegno sociale destinate a questi lavoratori. Il documento chiede infine di «riattivare uno strumento di anticipazione sociale finalizzato al sostegno dei lavoratori sospesi a zero ore e di definire azioni di politica attiva a sostegno dell’occupazione, coordinate tra i territori interessati».

(Gea Somazzi)