Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Espulsi quattro stranieri irregolari in un solo giorno

Quattro espulsioni in un solo giorno. La Polizia di Stato di Busto Arsizio e Gallarate con i carabinieri della Compagnia di Busto Arsizio ha accompagnato alla frontiera di Malpensa quattro stranieri irregolari.

In particolare i poliziotti di via Foscolo si sono occupati di un uomo originario del Gambia appena scarcerato per spaccio. L'uomo nel  2016  aveva presentato una domanda di asilo politico in Italia, successivamente rigettata dalla competente Commissione Territoriale per il riconoscimento della protezione internazionale. Nelle more della definizione del procedimento, tuttavia, era stato arrestato per spaccio di sostanze stupefacenti e associato nella Casa Circondariale di Busto Arsizio.

All'atto della scarcerazione, è stato raggiunto da un decreto di espulsione amministrativa e, in seguito al giudizio di convalida dinanzi al Giudice di Pace, accompagnato allo scalo della Brughiera dove ad attenderlo vi era personale della Polizia di Stato abilitato alle scorte internazionali che lo ha definitivamente rimpatriato. 

      Qualche ora dopo, gli agenti del Commissariato di Gallarate hanno accompagnato ancora una volta alla frontiera di Malpensa un cittadino albanese. Gravato da precedenti penali per furto in abitazione e ricettazione, tratto in arresto per spaccio di sostanze stupefacenti. Dall'attività di fotosegnalamento è emerso che era stato già espulso dal territorio dello Stato nel 2009, ma aveva fatto ritorno in Italia con un diverso nominativo, violando peraltro il termine di divieto di reingresso. Ristretto in regime di detenzione domiciliare a Gallarate, è stato raggiunto da un decreto di espulsione giudiziaria alternativo alla detenzione e successivamente imbarcato su un volo diretto a Tirana.

Infine, in sinergia con i carabinieri di Busto Arsizio, sono state espulse due cittadine ucraine non in regola con la normativa di settore poiché sprovviste di permesso di soggiorno e prive dei requisiti per richiederlo, Accompagnate all'aeroporto di Malpensa dai militari dell'Arma, si sono imbarcate spontaneamente facendo ritorno nel Paese di origine.