Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Dai ragazzi del Facchinetti una centralina per il monitoraggio dell'Olona

Una centralina di monitoraggio per l'Olona. E' il frutto del progetto Xolomon realizzato in sinergia dai ragazzi delle classi quinte dell'indirizzo informatico del Facchinetti di Castellanza, con la supervisione del Politecnico di Milano, per il nucleo di pronto intervento della Protezione Civile di Canegrate. 

La centralina sperimentale è stata presentata questa mattina, venerdì 31, nella cornice del Facchinetti Day. Lo strumento - che verrà installato al ponte delle Cascinette - servirà per tenere sott'occhio, in tempo reale, il livello idrometrico del fiume. L'obiettivo, poi, sarà raccogliere dati e riuscire a rendere il progetto da sperimentale a industriale.

«I ragazzi hanno fatto vera Protezione Civile al 100%: previsione e prevenzione - spiega il presidente del nucleo canegratese Marco Carrera,  che ha ringraziato il professor Macchi per la coordinazione del progetto -. I ragazzi sono stati molto stimolati dal progetto e la collaborazione è piaciuta, anche perchè c'è stato un confronto in cui tutti ci siamo posti sullo stesso livello. Si è creata una bella sinergia di squadra tra le quattro realtà che hanno preso parte al progetto: Politecnico di Milano, Facchinetti, Protezione Civile di Canegrate e Comune di Canegrate».

Presenti questa mattina anche l'assessore canegratese alla Protezione civile Davide Spirito (che ha sottolineato come sia necessario adottare tutti i giorni comportamenti consapevoli  per la tutela dell'ambiente) e gli ingegneri del Politecnico Cerri e Ravazzano.

(Chiara Lazzati)