Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

A Canegrate si lancia il progetto per "adottare" le piste ciclabili

Adottare una pista ciclabile. A Canegrate sarà possibile grazie al nuovo progetto lanciato da Fiab Canegrate Pedala in collaborazione con la ciclofficina Ricki bici. La fase sperimentale, ora, prevede la ricerca dei primi "adopters", ossia ciclisti e attivisti che si attivino volontariamente per segnalare crepe, buche o una mancata pulizia, in modo che chi pedala lo possa fare in sicurezza. Lo scopo del progetto è ora quello di sistematizzare e integrare le diverse comunicazioni, non limitandosi alle piste ciclabili, ma andando a coinvolgere - in un secondo momento - anche le aree pedonali e le strade a più alta frequentazione di biciclette.

«In quanto associazione che mira alla tutela e alla salvaguardia delle categorie più deboli della strada, e in particolare dei ciclisti urbani – spiega Roberto Meraviglia presidente di Fiab Canegrate pedala - Da tempo avevamo l'idea di monitorare le piste ciclabili di Canegrate. E per farlo abbiamo deciso di coinvolgere gli stessi utilizzatori delle piste ciclabili, soci e simpatizzanti della nostra associazione, e creare così una community di utenti "critici" che siano in grado in prima istanza di fare una valutazione dello stato della pista - segnalando criticità e problematiche già presenti - e in secondo luogo di verificare confermare le segnalazioni che man mano arriveranno da parte di altri utenti».

Una volta partito definitivamente, il progetto "Adotta una pista" costruirà anche una mappa di piste ciclabili e pedonali, segnalando quelle che si possono usare e quelle con problematiche in tempo reale. La speranza è che in questo modo l'amministrazione sarà sempre stimolata a prendersi cura dei quasi 20 km di ciclabili esistenti.

Per partecipare si può compilare il form ritirabile al negozio Ricki bici, segnalando le piste ciclabili che si desiderano "adottare". I partecipanti verranno poi contattati dagli organizzatori per i dettagli.

(Chiara Lazzati)