Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Mons. Delpini alla Liuc: "Impegniamoci per una società più giusta"

Economia, lavoro, giustizia sociale: su queste tematiche ieri, martedì 14 maggio,  l’Arcivescovo di Milano, monsignor Mario Delpini, ha incontrato gli imprenditori, i docenti e gli studenti della Liuc di Castellanza.

Per ciascuno un pensiero, un appello, tante considerazioni su cui riflettere, perché dice mons. Delpini: "Al di là delle appartenenze religiose, la nostra comune umanità ci chiede di confrontarci su ciò che è importante per la città degli uomini, nel rispetto delle differenze e nella promozione dell’impegno condiviso".

   "Ogni categoria ha precise responsabilità - il pensiero rivolto agli imprenditori - e da loro mi aspetto che l'interesse si orienti a convincersi che una organizzazione del lavoro debba mettere al centro la persona perché, se una azienda è capace di valorizzare l'uomo, anche l'azienda può andare meglio. Un dogma, questo, non così facilmente acquisibile senza una riflessione critica".

"I docenti - sempre il giudizio di mons. Delpini - hanno una responsabilità nel cammino della educazione e nella preparazione degli studenti proiettati a diventare professionisti e a ricoprire incarichi di responsabilità. La scuola non deve però fornire solo una competenza specifica. Deve anche infondere valori importanti cui ispirarsi".

"Fatevi avanti, rimboccatevi le maniche - l'appello  dell'arcivescovo di Milano agli studenti della Liuc - Studiate per poi promuovere una società più giusta, per un lavoro meglio organizzato, per una economia più propizia alla società stessa. Non perdete soprattutto il senso della responsabilità di vivere la vita come una vocazione e non solo come la ricerca di una sistemazione".

Immagini a cura di Luigi Frigo