Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Droga in camera da letto, barista 26enne aggredisce i militari

Nascondeva in camera da letto marijuana e cocaina e una volta scoperto ha aggredito i militari. È stato arrestato dai carabinieri della Stazione di Azzate il barista 26enne accusato di spaccio, resistenza e lesioni personali aggravate a un pubblico ufficiale. 

Il fermo è scattato ieri, lunedì 13 maggio, a Buguggiate durante un servizio finalizzato alla prevenzione e repressione del traffico di sostanze stupefacenti e/o psicotrope. In questo contesto i militari hanno scoperto il 26enne.

I militari a seguito di una rapida attività info-investigativa, hanno effettuato una perquisizione nell’abitazione del barista, rinvenendo nella camera da letto 29 grammi di cocaina suddivisa in tre involucri, 13 grammi circa di marijuana, 855 euro in banconote di vario taglio verosimilmente provento di attività di spaccio e vario materiale per il confezionamento della droga. Tutto il materiale trovato è stato posto sotto sequestro in attesa di successive analisi qualitative.

Nel corso delle operazioni di perquisizione, inoltre, il 26enne è andato in escandescenza. L'uomo ha aggredito i militari e opposto resistenza fisica. I carabinieri sono riusciti a bloccarlo ed ammanettarlo. Un militare, però, è stato condotto al pronto soccorso dell’ospedale civile “Di Circolo e Fondazione Macchi” di Varese, dov'è stato medicato e ed ha ricevuto una prognosi di 15 gorni.

L’arrestato, espletate le formalità di rito, è stato sottoposto agli arresti domiciliari, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, in attesa dell’udienza di convalida.