Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Aggressione con l'acido, il deputato Olgiati mostra vicinanza alla vittima

Il deputato Riccardo Olgiati porta in Parlamento il caso dell'aggressione con l'acido ai danni di Giuseppe Morgante. Il politico legnanese oggi, lunedì 13 maggio, ha preso la parola per ricordare i drammatici fatti accaduti in via dei Pioppi a Legnano dimostrando la sua vicinanza alla vittima. 

Durante l'intervento (riportato nel video qui sotto) il legnanese ha ricordato che «poche settimane fa abbiamo votato una norma del così detto codice rosso che prevede una condatta dagli otto ai 14 anni per chi si macchia di quest'orrendo reato». 

«Oggi - scrive Olgiati sulla sua pagina fb - sono intervenuto in aula per ricordare quanto accaduto a Legnano pochi giorni fa quando il povero Giuseppe è stato aggredito dalla ex che gli ha lanciato un bicchiere di acido addosso. Un gesto infame che merita una pena esemplare. Sarà una magra consolazione per Giuseppe che ha riportato danni che è ancora presto per sapere se lasceranno conseguenze permanenti ma è fondamentale che sia fatta giustizia per far passare la voglia a coloro che si macchiano di certi reati di compierli. Forza Giuseppe, ti sono vicino». 

Nel contempo, al Tribunale di Busto Arsizio, il GIP ha espresso il suo giudizio. L'atto, però, non è stato ancora notificato. Secondo l'avvocato Sandro Cannalire, che difende l'imputata Sara Del Mastro, «L'atto sarà certamente disponibile domani, martedì 14 maggio».