Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Un nuovo DAE per il parco Falcone-Borsellino

  Una nuova colonnina DAE per il parco Falcone e Borsellino: il defibrillatore semiautomatico era stato irreparabilmente danneggiato nella notte tra venerdì 10 e sabato 11 maggio, ma il dr. Alfiero Prandoni, il pediatra legnanese che aveva donato l'apparecchio nel 2017, ha già preso contatti con l'assocazione Sessantamilavitedasalvare Altomilanese Onlus affinchè nell'area verde, molto frequentata dai più piccoli, venga posizionato un nuovo DAE.

Di seguito le riflessioni del pediatra sull'atto vandalico.


Egregio Direttore,

ho letto sul vostro giornale la notizia dell'atto vandalico che ha reso inutilizzabile il DAE posizionato nel parco Falcone-Borsellino, luogo di gioco e ritrovo di molti bambini. Sono Alfiero Prandoni, il pediatra legnanese che quel DAE l'ha donato nel dicembre 2017. Desidero farle arrivare una mia riflessione.

Le persone che compiono atti vandalici cercano solo visibilità, pubblicità. Ciò per colmare il loro desiderio di affermazione ma trovandosi nell'incapacità di farlo in modo socialmente positivo. Pertanto prima di essere vandali essi sono persone fragili, deboli, psicologicamente povere. Come rispondere a questo atto vandalico?

Riducendo al minimo la pubblicizzazione dell'evento stesso. Ma rivolgendo invece ai genitori ed agli amici di queste persone un appello affinché li aiutino a cresce umanamente, e propongano loro i veri valori del vivere sociale.

É ovvio inoltre che ho già contattato l'associazione Sessantamilavitadasalvare Altomilanese Onlus affinché, a mie spese, venga posizionato a Legnano un nuovo DAE che possa servire ai bambini.

Alfiero Prandoni, pediatra di Legnano