Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Vanzago, nel 2023 una nuova vasca volano

Gruppo CAP e Comune di Vanzago puntano su prevenzione e pianificazione in tema di gestione delle acque meteoriche. Quest’anno si partirà con la manutenzione del verde e la recinzione dell’area in via Primo Maggio, per arrivare nel 2023 ad avere la nuova vasca volano terminata e funzionante, grazie a un investimento di circa 3 milioni di euro. L’obiettivo è alleggerire il collettore intercomunale che raccoglie le acque reflue del comune di Vanzago e le porta al depuratore di Pero.

Il punto di partenza è la modifica del Regolamento Regionale in tema di acque reflue – che richiede un adeguamento della vasca esistente, combinato con la Convenzione sottoscritta tra il Comune di Vanzago e Gruppo CAP il 14 febbraio 2019 nell’ambito delle attività di supporto alle tematiche dell’invarianza idraulica e più in generale del drenaggio urbano sostenibile.

La soluzione progettuale allo studio dei tecnici di Gruppo CAP non è ancora stata definita nei dettagli, ma si prevede che in condizioni di asciutto, le acque reflue siano inviate interamente al collettore intercomunale per essere correttamente portate al depuratore di Pero, dove vengono trattate per essere restituite pulite ai corsi d’acqua del territorio. In condizioni di pioggia, le acque eccedenti rispetto a quanto è possibile inviare al collettore verranno immesse nella vasca di accumulo.