Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

"La pizza che fa bene al cuore": un aiuto per 60milavitedasalvare

Sessantamilavitedasalvare fa squadra con la pizzeria di Giuseppe e Michele Ruocco. L'associazione che mira a diffondere la cultura dell'emergenza per salvare quante più persone possibili dagli arresti cardiaci lancia l'iniziativa "La pizza che fa bene al cuore" in collaborazione con la pizzeria di Cerro Maggiore.

"La pizza che fa bene al cuore" è una campagna di sensibilizzazione finalizzata alla raccolta del 5x1000: i classici cartoni per la pizza dell'attività di via Boccaccio saranno griffati 60milavitedasalvare e entreranno nelle case dei cittadini chiedendo un piccolo gesto di solidarietà.

«La destinazione del 5x1000 viene effettuata riportando il codice fiscale del beneficiario nella dichiarazione dei redditi (60milavitedasalvare C.F. 08287880960), non aggiunge costi al cittadino (il prelievo è obbligatorio) - spiega il presidente Mirco Jurinovich - e permette in questo caso di contribuire alla diffusione dei defibrillatori semiautomatici sul territorio».

Ogni minuto che passa dal momento dell’arresto cardiaco scendono del 10% le probabilità di sopravvivere. Proprio per questo Sessanta mila vite da salvare (dal numero di italiani che ogni anno sono vittima di arresto cardiaco) punta a diffondere la cultura della defibrillazione precoce attraverso l’utilizzo di defibrillatori semiautomatici.

(Chiara Lazzati)