Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Rescaldina, un nuovo DAE in piazza don Arioli

Immagini tratte dalla pagina Facebook dell'associazione Sessantamilavitedasalvare Altomilanese Onlus


Rescaldina dà il benvenuto ad un nuovo defibrillatore semiautomatico: dopo che a dicembre era stato installato il primo DAE accessibile 24 ore su 24 in piazza Chiesa, da domenica 14 aprile anche Rescalda ha a disposizione giorno e notte un apparecchio salvavita, posizionato in via Alberto Da Giussano, nel piazzale della Chiesa parrocchiale della frazione.

A permettere al paese un nuovo passo avanti nel suo percorso di cardioprotezione una "cordata" di solidarietà messa in campo da due cittadini, Debora e Cristian, che hanno messo a disposizione i fondi raccolti tramite la vendita di gioielli e accessori realizzati a partire dalle cialde del caffè, da Sessantamilavitedasalvare Altomilanese Onlus, dalla Pro Loco di Rescaldina e da associazioni e cittadini che hanno partecipato a "Un cuore grande per le vie del Natale", la raccolta fondi "lunga" un chilometro dello scorso Natale.

 «Grazie a Cristian e Debora, è bellissimo che due persone destinino ben 2mila euro per donare un defibrillatore per Rescalda e uno per Rescaldina - commenta il sindaco Michele Cattaneo -! Grazie a Pro Loco Rescaldina, a tutte le associazioni e a tutte le persone che hanno donato del loro per cardioproteggere il nostro paese. Grazie all'aiuto preziosissimo di Sessantamilavitedasalvare Altomilanese Onlus. Grazie alla Parrocchia di Rescalda che ospita il defibrillatore all'ombra del campanile. Siamo proprio un paese fantastico!».

(Leda Mocchetti)