Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

In cento all'apericena in ambulanza della Croce Bianca

Il mondo dell'emergenza-urgenza approda all'istituto IAL di Legnano per "L'Apericena in ambulanza" della Croce Bianca. Oltre un centinaio i legnanesi che hanno partecipato all'iniziativa organizzata dai soccorritori di via Stelvio con il supporto degli studenti di via Cuttica. 

Dietro le quinte, a vegliare sulla riuscita dell'iniziativa, il presidente del comitato di via Stelvio Antonia Astorino. A fare gli onori di casa il prof Alessandro Maffioli, lo chef Daniele Scanziani e la pasticcera Roberta Biasolo. L'evento, realizzato per raccogliere fondi da destinare all'acquisto di un'ambulanza, ha visto la partecipazione del presidente generale della Croce Bianca Carlo Vincenzo Tresoldi

 

Durante l'incontro è intervenuto Guido Garzena, responsabile dell'AAT 118 Varese Areu Lombardia che ha spiegato il ruolo di Areu e presentato l'app 112 Where ARE U: un'applicazione salvavita collegata alle Centrali Uniche di Risposta del NUE 112 e di Roma che permette di effettuare una chiamata di emergenza con il contestuale invio della posizione esatta del chiamante.

Due le dimostrazioni di soccorso: prima l'immobilizzazione di un motociclista che ha riportato un trauma da incidente stradale (immobilizzazione atraumatica con tavola spinale ed estrazione del casco). Poi l'immobilizzazione atraumatica di un ferito con l'utilizzo di una barella a cucchiaio e del materassino a depressione. 

«Siamo soddisfatti della riuscita di questo primo evento organizzato per avvicinarci alla città - spiega Astorino -. Questo è solo l'inizio: la collaborazione con gli studenti dello IAL, infatti, proseguirà con la realizzazione di altri eventi». 

(Gea Somazzi)