Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

5mila controlli e 80 multe, weekend caldo per la polizia locale

Multati oltre 80 automobilisti spericolati, controllati più di 5mila auto e sottoposti ad alcol test 110 conducenti. Intensi i controlli effettuati dagli agenti della Polizia Locale di Legnano scesi in campo nel weekend appena terminato (23-24 marzo) con i nuclei "stradale" e "territoriale".

I servizi sono stati effettuati per assicurare la vivibilità urbana nei punti critici cittadini, per contrastare i fenomeni di degrado e prevenire condotte illecite nella conduzione dei veicoli. In totale sono stati impiegati 14 operatori, dei quali 10 in divisa, due in abiti borghesi, un ufficiale e un sottufficiale al Coordinamento. 

  POLIZIA STRADALE - Il nucleo "stradale) ha controllato 5.320 veicoli tramite il sistema di lettura targhe mobile e sottoposto 110 automobilisti alcol test, due di questi quali anche a narco test.

In totale sono state rilevate oltre 80 violazioni al codice della strada, tra le quali, le più significative, una mancata copertura assicurativa, una guida sotto l'influenza di bevande alcoliche - con denuncia alla competente Autorità Giudiziaria -, una guida senza patente, e 15 omesse revisioni. Le altre violazioni sono state contestate per utilizzo del cellulare durante alla guida, comportamenti di guida pericolosi e soste insidiose.

POLIZIA TERRITORIALE -  Tre le attività economiche controllate dagli agenti che hanno accertato quattro violazioni inerenti la tutela del consumatore (una violazione sull'orario di attività delle vtl-slot machine, una per igiene, e due amministrative).

Nel mirino anche le aree di aggregazione della città: durante i servizi gli agenti hanno controllato 40 persone e sequestrato per detenzione di sostanza stupefacente per uso personale e un verbale per consumo di alcolici su aree pubbliche, così come previsto dal regolamento di polizia urbana.

«Con l'inizio della primavera la Polizia Locale ha moltiplicato il proprio impegno - spiega l'assessore alla Sicurezza Maira Cacucci - potenziando le attività, così da prevenire eventuali recrudescenze dei fenomeni che intaccano la vivibilità urbana e l'incolumità nella circolazione stradale».