Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

San Vittore, una comunità per minori nella villa confiscata di via Mazzini

Una comunità leggera per minori nella villa confiscata alla criminalità organizzata in via Mazzini a San Vittore Olona.

Il Comune ha stanziato 700mila euro, accendendo un mutuo, per restituire l'immobile alla comunità rispettando la destinazione a finalità sociali richiesta all'ente locale, che lo ha acquistito nel 2009: «Finalmente - commenta il sindaco Marilena Vercesi nella variazione di bilancio abbiamo avuto la possibilità accendere un mutuo e destinare una ingente somma per la riqualificazione dell’immobile, che era rimasta in stand by, al di là di piccoli interventi di messa in sicurezza, per gli stringenti vincoli del patto di stabilità. Abbiamo quindi commissionato una approfondita indagine di mercato sovracomunale, coinvolgendo Legnanese e Castanese, ed è emersa l'esigenza di una comunità leggera per minori. Al secondo piano sono invece previsti 8 alloggi per anziani. La villa si presta a queste destinazioni per la dimensione, la presenza di un giardino e la vicinanza ai servizi». 

Pur concorde sul progetto e sulla finalità sociale, il consigliere comunale Alberto Fedeli in un comunicato stampa lamenta il «mancato coinvolgimento della Consulta sociale, ormai di fatto abrogata e non più da tempo convocata» e «la perplessità di un’accelerazione, con rilevante indebitamento comunale, senza aver prima definito con l’Azienda consortile So.Le. e possibili operatori, impegni certi sulla realizzazione della destinazione scelta».  

(Valeria Arini)