Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Parabiago, il photored sul Sempione torna in funzione

Il photored sul Sempione - direzione Milano - torna in funzione. Il sistema che cattura chi passa con il rosso, all'altezza di San Lorenzo, sarà nuovamente a pieno regime da lunedì 25. A comunicarlo è l'amministrazione comunale di Parabiago.

«Visto quanto emerso dalle sentenze del Tribunale - dichiara infatti il sindaco Raffaele Cucchi, che ha sempre difeso l'operato del Comune in nome della sicurezza stradale - l’impianto di rilevazione delle infrazioni semaforiche verrà riattivato dal prossimo lunedì 25 marzo. Ma, per evitare quanto accaduto in passato, abbiamo provveduto a far disabilitare la spira, posizionata non correttamente da società terza e introducendo un ciclo a quattro fasi che migliora la regolazione dei flussi di traffico».

Il photored in questione, infatti, era stato oggetto di una battaglia che vedeva contrapposti i multati e il Comune. Dopo le prime sentenze del giudice di pace che accoglievano i ricorsi delle "vittime del photored", il Tribunale di Busto Arsizio ha accolto la tesi del Comune.

L'amministrazione ha provveduto a modificare la regolazione delle fasi semaforiche senza più l’impiego della spira che agiva sulla chiamata del verde per la svolta a sinistra introducendo, invece, un ciclo definito a quattro fasi dopo un periodo di sperimentazione che individuasse una buona regolazione dei flussi di traffico. Nello specifico, la regolamentazione delle fasi semaforiche dell’impianto, prevede l’inserimento di un tempo fisso di svolta a sinistra in via Manara (con direzione Milano), il funzionamento delle lanterne semaforiche per tutte le ventiquattro ore del giorno e l’installazione di due cartelli lungo via Sempione, direzione Milano, di preselezione e indicanti la canalizzazione da utilizzare per le manovre consentite. Tutte le lanterne semaforiche hanno ottica a Led.

In merito ai ricorsi in appello da parte del Comune - fanno sapere da piazza della Vittoria - «ad oggi sono state emanate dieci sentenze da parte del Tribunale Ordinario di Busto Arsizio, di cui nove vedono dar ragione all’amministrazione comunale. L’unica sentenza persa dall’Ente, riguarda il malfunzionamento della spira che, peraltro, il Comune ne aveva affidato l’incarico a ente terzo che ne garantiva il buon funzionamento».

(Chiara Lazzati)