Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

A San Vittore Olona, “Storia degli Inni d’Italia”

   Sabato 16 marzo alla Sala Polivalente di San Vittore Olona ha avuto luogo l’evento “Storia degli Inni d’Italia”. Il numeroso pubblico è stato accolto con un piccolo omaggio: il testo dell’inno di Mameli completo di fiocco tricolore.

Protagonisti di “Storia degli Inni d’Italia” sono stati i musicisti del Complesso bandistico sanvittorese magistralmente diretti dal maestro Giovanni Savastio - diplomato in Tromba al Conservatorio di Novara - che in presenza del presidente Agostino Bianchi, hanno eseguito gli Inni degli Stati Preunitari e concluso poi con il nostro Inno Nazionale.

Coprotagonisti della serata gli Alpini appartenenti al “Gruppo Alpini San Vittore Olona” alla presenza del capogruppo Angelo Morlacchi. Peraltro nel corso della serata si è avuto modo di ricordare che l’Associazione Nazionale Alpini, nata a Milano l’8 luglio 1919, celebrerà il proprio Centenario nei giorni 10, 11 e 12 maggio proprio nel capoluogo meneghino.

L’Amministrazione ha attribuito un particolare e sentito ringraziamento non solo al Complesso bandistico Sanvittorese e al Gruppo Alpini San Vittore Olona ma anche al “mattatore” della serata, Luciano Tacchia, che ha preparato interessanti chiose storiche introduttive all’esecuzione di ogni inno.

“L’evento vuole essere un omaggio e una celebrazione dell’Anniversario dell’Unità d’Italia avvenuta il 17 marzo 1861 quando - dopo la seconda guerra risorgimentale - venne proclamato il Regno d’Italia e un momento di riflessione sul principio fondamentale dell’unità che nasce da simboli come l’Inno Nazionale, la Bandiera, la Costituzione e la nostra storia” commenta l’assessore Rodolfo Nebuloni.