Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Geologo legnanese perde la vita in un incidente in moto

  Un altro legnanese vittima della strada. Lunedì scorso, fra Padova est e lo svincolo per la A13, in direzione Venezia, ha perso la vita Aldo Baraldi, 61 anni, nativo di Concordia della Secchia (Modena), attualmente domiciliato a Madrid, e residente a Legnano nella sua gioventù, quando ha frequentato il Liceo Scientifico del Galilei.

"Aldo è sempre stato una persona dinamica, con un carattere aperto, espansivo ed estroverso - ricordano i suoi amici in un messaggio alla nostra redazione - . Un compagno ideale per piacevoli giornate insieme e disponibile ad avventure di viaggio. Lascerà un grande  vuoto nella famiglia e in noi amici che hanno avuto la fortuna di conoscerlo".

Al Galilei, era stato un pilastro della squadra di pallavolo: "Insieme a lui e ad altri amici - ricorda oggi Marco Collini, docente allo stesso Galilei, a sinistra nella foto con Baraldi e una amica- avevamo fondato una squadra arrivata fino alla serie C. Era stato anche allenatore della pallavolo Castellanza.Tipo molto estroverso si era laureato in geologia. Una professione che l'ha allontanato da Legnano, per girare insieme alla moglie il mondo dal Texas a Singapore, dal Brasile al Venezuela, per arrivare in Spagna".

Baraldi è deceduto in sella alla sua Honda 600, schiacciato da più auto, dopo che era caduto dalla moto (foto ripresa dalla versione online del Gazzettino).

I funerali si sono svolti ieri, venerdì 15 marzo, a Chioggia.

Gli amici intendono ricordare la sua memoria con una messa, ad aprile, nella chiesa di S.Martino, a Legnano, la stessa dove era stato celebrato il suo matrimonio.

(Marco Tajè)