Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Friday for Future, l'Alto Milanese in piazza per il clima

Anche l'Alto Milanese è sceso in piazza per il Friday for Future, con le manifestazione organizzate in occasione della giornata mondiale del cambiamento climatico e nate dall'esempio di Greta Thunberg.

La giovanissima attivista svedese dal 20 agosto dello scorso anno fino al 9 settembre (giorno delle elezioni in Svezia), anzichè frequentare le lezioni scolastiche si è presentata ogni giorno davanti al Parlamento di Stoccolma con il cartello "Sciopero scolastico per il clima", chiedendo al Governo un impegno contro il cambiamento climatico. Dopo le elezioni, la sedicenne è tornata in classe, ma ogni venerdì continua a far sentire la sua presenza davanti al Parlamento.

E la sua protesta ha fatto proseliti in molti Paesi, con decine di migliaia di persona che sono scese in piazza venerdì 15 marzo per uno sciopero salva-pianeta. Solo in Italia, sono stati messi in calendario quasi 200 eventi, con manifestazioni in tutte le principali città.

BUSTO GAROLFO - Per Busto Garolfo è stata la consigliera comunale Daniela Clementi a partecipare alla manifestazione di Milano.

CANEGRATE - Da Canegrate ha partecipato alla manifestazione a Mantova la consigliera delegata all'ambiente Cesarina Restelli.

RESCALDINA - A Milano gli studenti si sono dati appuntamento in piazza della Scala. Da Rescaldina, alla manifestazione ha partecipato, come cittadino ed educatore, anche l'assessore ai servizi sociali Enrico Rudoni. «Oggi mi ritengo veramente fortunato perchè ho assistito ad una manifestazione bellissima - sottolinea Rudoni -: più di 100mila studenti in piazza che combattono contro politiche scellerate. Da educatore, oggi ero in manifestazione di fianco ai ragazzi e sono veramente orgoglioso di loro. Lo dico da tempo, e può sembrare banale, ma stiamo sottovalutando i giovani: sono il nostro futuro, la nostra salvezza, hanno tanto da dire, sono molto consapevoli, e quella di oggi è stata una giornata bellissima. Il cambiamento climatico dovrebbe essere una priorità nell'agenda politica di tutti i partiti: fin quando in Italia non si invesitrà su politiche economiche e di produzione alternative, fin quando continueremo a seguire il sogno ormai infranto di un iper consumismo, non ci saranno alternative, forse non ci sarà scampo. Credo che sia importante rimettere all'ordine del giorno, come priorità, le politiche ambientali, la cultura e l'istruzione».

RHO - Alla manifestazione del capoluogo meneghino ha preso parte anche la LAV di Rho. «Anche Greta Thunberg, la giovane attivista che ha avviato questa mobilitazione, è vegana - spiega la LAV -. Seguire il suo esempio, per salvare il clima, vuol dire anche intervenire sulla nostra alimentazione quotidiana e salvare moltissime vite animali. Per questo, non abbiamo esitato a sposare questa importante battaglia, per il Pianeta e tutti i suoi abitanti, umani e non». 

Con lo slogan "Il clima lo cambi tu, cambia menù", i rappresentanti dell’associazione portavoce degli animali, hanno distribuito omaggi 100% vegetali.

SAN GIORGIO SU LEGNANO - Anche dai Comuni dove non arrivano testimonianze dirette, non mancano le manifestazioni di solidarietà per l'iniziativa ispirata dalla giovane attivista svedese. «Sono al fianco di questi giovani, anzi rimango un passo indietro e mi inchino alla loro sensibilità, che molti di noi hanno perso per strada - commenta il sindaco di San Giorgio su Legnano Walter Cecchin -. Sono anni che sostengo che i nostri figli sono "grandi", e la dimostrazione è che una ragazza di 16 anni é riuscita almeno a scuotersi su un tema così importante. Cosa fare? Nel nostro piccolo, il decalogo ricevuto in occasione di "M'illumino di Meno" é un buon punto di partenza per tutti».

Per la manifestazione di Varese con la presenza di Legnanonews, clicca qui