Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Alfonso Dolce, Tessera d'oro della Famiglia Legnanese

  Alfonso Dolce, amministratore delegato della Dolce & Gabbana, società fondata una trentina di anni fa a Legnano e dove oggi ha sede il maggior polo produttivo dell’azienda, è la Tessera d'oro 2019 della Famiglia Legnanese. La consegna della benemerenza avverrà sabato 30 marzo, nel corso della tradizionale cena che si terrà in Villa Jucker sede dell'associazione presieduta da Gianfranco Bononi.

Nella motivazione si spiega che "Alfonso Dolce, con grandi capacità gestionali e organizzative, ha saputo seguire lo straordinario sviluppo aziendale generato dallo strepitoso successo delle creazioni stilistiche del fratello Domenico Dolce e di Stefano Gabbana, che hanno portato nel mondo della moda il più innovativo Made in Italy. Il riconoscimento della “Famiglia” va quindi ad Alfonso Dolce in quanto ambasciatore dell’imprenditoria legnanese, esempio concreto di attaccamento al territorio, e per la sua generosa attenzione sempre rivolta alle necessità della nostra città".

La nomina è avvenuta nell'ultima riunione  del Consiglio Direttivo della Famiglia Legnanese durante la quale sono state prese decisioni di rilievo per l’attività del sodalizio dopo la dolorosa scomparsa del suo vice presidente Mauro Mezzanzanica, a cominciare dalla cooptazione del dott. Piermarco Locati quale nuovo membro del Consiglio.

Si è quindi proceduto alla scelta del nuovo vice presidente nella figura del consigliere Luca Roveda (nella foto) e la conferma di Dario Dell’ Acqua, sempre nella funzione di vice presidente.

Infine, il nuovo Consiglio Direttivo ha deliberato l’entrata della Famiglia Legnanese nella costituenda Fondazione Palio di Legnano in qualità di “socio fondatore” a fianco degli altri soci fondatori: il Comune di Legnano, il Collegio dei Capitani e delle Contrade e le otto Contrade del Palio.