Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Palazzo su bilancioe D.U.P., "nessuna visione chiara"

Michele Palazzo, consigliere di minoranza per Sognare Insieme Castellanza, dopo il consiglio comunale di settimana scorsa, torna sull'argomento ricordando, come ha già fatto in consiglio, come questo inverno, a Leggiuno, da un'idea di un cittadino sia nato un evento che ha coinvolto l'intero paese, «un invito a riflettere sull’approccio che ci dovrebbe essere da parte di chi è delegato ad amministrare, senza pregiudizi, ascoltando e valutando attentamente le idee delle persone della comunità  per dare vivacità, turistica ed economica, alla città e al territorio». Tra gli esempi riportati in consiglio comunale ci sono la sagra del baccalà del Visconte Cerini, piantumare gli alberi di gelso o realizzare un mulino ad acqua

Il consigliere, inoltre, riflette con alcune considerazioni politiche espresse in seduta, in merito alla discussione sul bilancio di previsione e al D.U.P. (Documento Unico di Programmazione) 2019/2021. «Questo bilancio si può definire di ordinaria manutenzione, mediocre e penoso, per sistemare il ghiaietto. La parte investimenti è deludente, senza progetti e coraggio politico. Castellanza diventerà una città  sempre più “nana”. La nostra bocciatura arriva anche per il terzo anno, non si applicano nell’ascolto e nello studio. Non c’è una visione chiara in merito a seri e concreti  progetti per sviluppare e attrarre finanziamenti pubblici e privati nei settori sociali, culturali e sportivi. Sul bilancio partecipato sperimentale, solo 24mila euro…irrisoria!»