Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Sicurezza e prevenzione, Vanzago si prende cura delle sue piante

 

Vanzago si prende cura delle sue piante. Con determinazione 493-2017 e la successiva 52-2017 è stato affidato il servizio di valutazione dello stato vegetativo, fitosanitario e di stabilità delle piante di proprietà comunale alla ditta Foldtani con sede legale in Desio (MB), per il prezzo di 3.750 euro oltre IVA, pari a un totale di 4.575 euro al fine di «attuare una manutenzione straordinaria alle alberature per evitare, specie in occasione di forti condizioni di vento, il crearsi di stati di pericolosità per l’accidentale caduta di rami o di alberature». Con la nuova determinazione 708 del 2018 sono stati inoltre affidati nuovi lavori per circa 25 mila euro alla ditta VME SRL di Nova Milanese che è risultata vincente della gara aperta a cui hanno partecipato 14 imprese

Lo comunica il Comune di Vanzago che in una nota stampa spiega: «Abbiamo scelto di non sacrificare la sicurezza e – spiega il primo cittadino, Guido San Giovanni -  con una soluzione razionale intervenire costantemente, anno dopo anno, su un patrimonio comunale di alberature estremamente ampio distribuendo il bisogno economico su più anni».

«Nell’ultima parte del 2017 - si legge nella nota stampa - sono state censite e valutate ben 621 alberature presenti su tutta Vanzago ed individuato i principali pericoli e definiti gli interventi urgenti. Tra gli alberi sottoposti ad indagine si segnalano i 163 presenti nel parco Gattinoni già sottoposti ad indagine nel 2006 quando erano 186, i 3 gelsi della piazza di Mantegazza, già oggetto di indagine nel 2011 poiché colpite da un evento dannoso, tutti gli alberi di via della Filanda, quelli adiacenti al canale Villoresi e alla ferrovia».

Nei primi mesi del 2018 sono stati eseguiti gli interventi più urgenti, riguardanti alberi con problemi di stabilità o nei quali si era riscontrato un attacco da parte di a funghi che ne compromettevano lo stato di salute, eseguendo anche le potature con un altro livello di priorità.

Con la nuova Determinazione 708 del 2018 sono stati affidati nuovi lavori per circa 25 mila euro alla ditta VME SRL di Nova Milanese che è risultata vincente della gara aperta a cui hanno partecipato 14 imprese. Con questi lavori ci si prenderà cura dei seguenti alberi: i tigli di viale delle Rimembranze, i pini marittimi e i frassini di via del Lazzaretto, i pini marittimi di via Monasterolo, via Pisacane e via Battisti, i tigli e i pini marittimi di piazza XXV aprile, i cedri e gli aceri di largo Anna Frank, i platani di piazza della Libertà, i platani di via Castelli, i bagolari di via Castelli.