Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Piano cave, il Consiglio di Stato dà ragione a Vanzago

"Il 21.11.2018 i cinque Giudici del Consiglio di Stato hanno dato piena ragione al Comune di Vanzago respingendo i ricorsi 327/2018 e 2325/2018 di Regione Lombardia e della ditta Eredi di Bellasio Eugenio s.n.c.": è così che il sindaco di vanzago, Guido Sangiovanni, comuncia la decisione del Consiglio di Stato che accoglie le istanze del Comune su una questione che si trascina da anni. 

"Oltre all’enorme soddisfazione per l’ennesima vittoria giudiziaria in questo ambito, e al ringraziamento per l’operato dell’Avvocato Adriano Pilia che ha seguito sin dall’inizio tutta la complessa vicenda del Piano Cave per il nostro Comune - continua Sangiovanni -, si può affermare che questa sentenza protegga al meglio il territorio tra Valdarenne e Mantegazza e i suoi abitanti che vivono nella zona all’interno del Parco Agricolo Sud Milano e del Corridoio Primario della Rete Ecologica Regionale, liberandolo da possibili estensioni dell’Ambito Territoriale Estrattivo di Pregnana Milanese. Finalmente si mette il punto finale su una vicenda che si protrae dal 2006: la Cava Bellasio non deve estendersi in Vanzago nemmeno per depositare del materiale cavato. Se Regione Lombardia, al posto di deliberare in maniera sbagliata e sostenere i ricorsi del privato in questi ultimi 12 anni, avesse ascoltato il Comune di Vanzago, tutto si sarebbe chiuso prima, risparmiando tempo, fatica e denaro".