Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Fumo in cielo per ordigni fatti brillare in cava

Ordigni fatti brillare alla cava di Parabiago dagli artificieri della Polizia di Stato: è questa la causa della strana forma nera avvistata nelle ore scorse da diversi cittadini nel cielo al confine del paese con San Vittore Olona e Cerro Maggiore (in calce all'articolo, la foto inviata dal lettore Gabriele Ruta).

Il fumo generato dall'esplosione, all'origine della strana forma che ha fatto scattare tanti nasi all'insù, è stato accompagnato dal «rumore di due esplosioni», come alcuni hanno segnalato sui social network. 

Tra le prime ipotesi formulate per spiegare il fenomeno, si era pensato ad uno sciame di insetti in migrazione. Dalle Forze dell'Ordine, però, è arrivata la conferma che in cava a San Lorenzo era stato fatto brillare del materiale esplosivo sequestrato. L'operazione è stata effettuata dagli artificeri della Polizia di Stato di Malpensa, sul posto anche i Vigili del Fuoco di Legnano con l'autopompa.