Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

ANMIG, 100 anni di storia, di sofferenze e di valori

Costituita il 9 gennaio 1918, la sezione legnanese ANMIG (Associazione Nazionale Mutilati e Invalidi di Guerra) ha celebrato oggi, sabato 29 settembre, i 100 anni dalla fondazione. Una cerimonia a Palazzo Leone da Perego con la presenza di diversi amministratori della città e della zona, della Regione, Associarma, Anpi, rappresentanti delle Forze dell'Ordine. L'associazione, a livello presidenziale, è stata rappresentata da Massimo Fugazza, consigliere della Direzione nazionale.

"Il patrimonio costituito da profondi valori che i nostri padri ci hanno trasmesso- ha affermato Giovanni Vignati presidente legnanese e regionale di ANMIG - obbliga noi eredi a raccogliere un testimone di grande responsabilità e di trasmetterli ed insegnarli alle future generazioni. Per questoemerge un forte appello alla Nazione a innovarsi, a formare una forte coscienza civile dove ogni cittadino è parte attiva del Progresso nazionale e umano. Un forte appello anche alla Scuola, perchè sia una vera e propria palestra di pensiero e volontà"

" La nostra Famiglia nata nel sangue e dalla sofferenza della prima e seconda Guerra Mondiale  - ha proseguito Vignati - ha raggruppato nelle sue fila milioni di mutilati e si è fatta carica anche nell'aiuto materiale degli associati, creando un fondo dt assistenza sanitaria ed economica , oltre al sostegno psicologico di cui molti ne hanno avuto grande bisognoOggi ad oltre 70 anni dalla fine della seconda guerra mondiale, dove siamo consapevoli che non dovremo più ripetere i tragici eventi del secolo scorso il nostro compito è quello di lottare, difendere, migliorare questa nostra Europa. E' un cammino faticoso che dovremo perseguire con forza e volontà per assicurare alle future generazioni benessere e prosperità. L'ANMIG, che dei valori di umanità e solidarietà ne ha fatto il vessillo ne è consapevole. Dobbiamo soddisfare i bisogni e le aspettative dei giovani che sono il nostro futuro". 

Per questa ricorrenza è stata realizzata una pubblicazione con la rccolta dei verbali di questi 100 anni. Verrà consegnata alle Biblioteche dei Comuni della zona, come mezzo di studio e approfondimento come alle scuole che ne faranno richiesta.

Proprio in ambito di scuola da segnalare gli interventi di Stefano Barlocchi ex allievo dell'Istituto Bernocchi del prof. Giancarlo Restelli e della dr.ssa Renata Pasquetto, così come quelli d'apertura del sindaco di Legnano, Gianbattista Fratus, del luogotenente della Guardia di Finanza di Legnano Francesco Focone e di Roberto Vignati vicepresidente Associarma e della locale sezione Bersaglieri.

Immagini a cura di Luigi Frigo

(Marco Tajè)