Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Dino Meda premiato a Roma per "Mi son fa insci"

Al poeta sanvittorese Dino Meda, che ha pubblicato nello scorso anno il volume di poesie, dal titolo "Mi son fa insci", è stato assegnato il secondo premio, nella sezione "Libro Edito", al XXXII Concorso Nazionale Letterario di Poesie "Padre Raffaele Melis", che si è tenuto alla Parrocchia di S. Elena al Casilino a Roma.

All’importante rassegna, patrocinata dal Senato della Repubblica e dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, nel cui Comitato d’onore vi sono personalità di assoluto rilievo come il cardinale Angelo Sodano e il sindaco di Roma Virginia Raggi, hanno partecipato moltissimi autori provenienti da tutta Italia.

«Opera partecipante, per la prima volta dialettale, intensa, chiara, con tenuta emotiva per l’umana meditazione dei fatti, del loro dispiegarsi, che mai si mutano in mera lamentazione, in piangersi addosso - si legge nella motivazione del conferimento del premio da parte del presidente Domenico Di Lella -. Il sentimento, la commozione, le vibrazioni intime risaltano il naturismo paesistico, che fa da supporto a tutto l’insieme dell’opera. E la parola è presente con tutto il suo fascino lessicale, dialettale, in uno sforzo continuo a superare il viaggio metaforico-allegorico del poeta, che fa della sua storia l’assunto di esistere, che riguarda ognuno di noi. Si! è la vita, che sa quanto valgono il tempo, la memoria, gli affetti, l’esserci nell’avventura irripetibile del vivere quotidianamente».

La notizia del prestigioso conferimento è stata accolta con grande soddisfazione dall’autore, dai componenti dell’amministrazione comunale e da tutti coloro che da anni conoscono la passione, con la quale Dino Meda descrive puntualmente il trascorrere inesorabile della sua e della nostra vita. Nel prossimo autunno sarà dato alle stampe il secondo volume del poeta sanvittorese.