Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Lascia il Varesotto, richiedente asilo salvato sulle Alpi

Richiedente asilo di Somma Lombardo si allontana e viene salvato sulle alpi Francesi con due suoi amici. Disavventura finita bene per il 23enne di nazionalità ivoriana ospitato nella struttura del Varesotto. 

La storia è stata ufficializzata oggi, martedì 13 marzo. Tutto è iniziato quando un'operatrice assistenziale si è presentata nella stazione Carabinieri di Busto Arsizio segnalando l'allontanamento volontario di un ospite della struttura di Somma. La donna ha spiegato di essere stata contattata telefonicamente dal ragazzo, che le aveva riferito di trovarsi in territorio di montagne, sulle «alpi piemontesi», con l’intento di raggiungere, a piedi, il territorio francese. 

Il giovane durante la chiamata ha poi spiegato di trovarsi in grave situazione di pericolo, unitamente ad altri due connazionali, a cause di avverse e proibitive condizioni metereologiche, rappresentate in particolare da una forte bufera di neve.

Immediate le ricerche attivate dai militari, con la collaborazione dei carabinieri di Bardonecchia e del personale del Corpo Nazionale del Soccorso Alpino. Ricerche che sono state realizzate anche mediante la localizzazione dell’utenza cellulare da cui è partita la chiamata. I tre africani sono stati rintracciati nel territorio francesce e accompagnati in una struttura sanitaria, dove sono stati ricoverati a scopo precauzionale. I giovani non sono in pericolo di vita.