Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Lions a cena per il sostegno didattico alla scuola di via Gaio

Gli inglesi considerano la possibilità di riuscita di un evento molto correlata al "weather" e forse non hanno tutti i torti: sabato 10 marzo, il tempo incerto ma non piovoso ha favorito grandemente la presenza di poco meno di 250 persone alla Cena benefica che il Lions Club Parabiago Giuseppe Maggiolini organizza, ormai da ben dieci anni e con scopi sempre differenti, proprio verso la fine dell'inverno.

In effetti la maggior spinta alla partecipazione è stata data dallo scopo della serata, cioè la raccolta fondi per la realizzazione di una nuova aula per il sostegno didattico ai ragazzi autistici alla scuola dell'infanzia di via Gaio a Parabiago, così come ha sottolineato il primo Presidente e socio fondatore del Club Patrizia Guerini Rocco nella sua presentazione: «Questa sera siamo qui per aver modo di raggiungere, per dare loro uno spazio adeguato, i piccoli con lo sguardo sfuggente, ciclicità dei movimenti e ritardo nel linguaggio: sono questi purtroppo i parametri principali che denotano una sindrome autistica. L'autismo è un disturbo generalizzato dello sviluppo di origine genetica con una forte interazione ambientale. Non è una malattia nel senso classico del termine, perché non c'è rimedio. Tuttavia, è possibile prendersene cura con interventi psico-educativi strutturati che portano all'abilitazione e al miglioramento della qualità di vita di questi bambini se trattati in ambienti appositi. Il Lions Club Parabiago Giuseppe Maggiolini considera fondamentale porgere una mano anche ai più piccoli ed indifesi e voi con noi siete chiamati a contribuire al progetto di realizzazione di un'aula attrezzata proprio a Parabiago».

Come nella miglior tradizione lionistica, la serata ha avuto inizio con l'ascolto degli inni e la lettura della Mission e della Vison dei Lions alla presenza delle massime autorità del Distretto che avevano promesso e mantenuto il proprio sostegno al Club, quali il Governatore Franco Guidetti ed il DO Carmen Borzone, l'Immediato Past Governatore Carlo Massironi, il Presidente di Zona Massimo Bellasio con la sua bella famiglia e il Vicesindaco Adriana Nebuloni.

Nella presentazione iniziale si sono richiamate  le iniziative che i Lions portano avanti nell'ambito della città da 10 anni con interventi a 360 gradi, dai Cani Guida alla raccolta occhiali usati, alle vaccinazioni per debellare il morbillo, all'Uate Riale di Parabiago.

É stato poi comunicato che l'8 aprile si terrà il Lions Day o giornata della visibilità che il Lions Club onorerà anche con la premiazione del concorso un Poster per la Pace in sala consiliare e con un tour di fuoristrada storiche organizzato dal Club Satellite 4x4 cui tutti sono invitati

Il Presidente del Club Parabiago Giuseppe Maggiolini Roberto Tardani ha ringraziato tutti i soci per la splendida collaborazione e l'impegno dedicato all'evento, citando in modo particolare il socio Teresa ed il socio Carmelo per la realizzazione a mano, secondo antica ricetta regionale, del primo piatto costituito dai favolosi arancini, seguiti dal capretto con patate e dalle molteplici torte realizzate in collaborazione fra il Club ed il gruppo delle volontarie e volontari dell'Oratorio, dolci che costituiscono la chiusura ideale della cena prima del Caffè offerto da Caffematic.

Fra i numerosi partecipanti alla cena spiccavano alcuni Lions dei Club di Monza, di Varese, di Busto, di Rescaldina e di Legnano. Poichè durante questa annata lionistica si è creata una grande sinergia positiva col Lions Club Legnano Carroccio, inoltre, è stata fortemente voluta la presenza del suopresidente Tiziano Zurlo, accompagnato dalla gentile signora e da qualcuno dei suoi grandi soci, per poter concludere un service che i due Club avevano posto in campo durante il mese di gennaio consegnando materialmente, con la benedizione del Governatore e dell'Immediato Past Governatore, una borsa di studio per il tenore Luca Tedeschi. Il giovane ha ringraziato esibendosi in tre famose arie, dando un valore aggiunto alla serata che già viaggiava su binari di amicizia ed allegria notevoli.

Alla chiusura l'immancabile invito a partecipare il prossimo anno sempre più numerosi.