Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Polizia Locale 2017, oltre 7mila interventi e 33mila multe

La Polizia Locale chiude il bilancio del 2017 con oltre 7mila interventi, 21 mila contatti con il cittadino e 33mila multe. Annunciando l'arrivo di tre nuovi agenti, sono stati presentati oggi, martedì 13 febbraio, i numerosi dati del lavoro svolto durante l'anno appena trascorso. A delineare il quadro delle attività il comandante della Polizia Locale Daniele Ruggeri con il suo vice Roberto Curati, il sindaco Gianbattista Fratus e l'assessore alla Sicurezza Maira Cacucci. 

Imponente l'attività svolta, che ha rivelato alcuni cambiamenti importanti per quanto riguarda le strategie messe in campo per fronteggiare l'illegalità. Gli agenti, infatti, hanno aumentato le attività esterne, in particolar modo nella fascia serale (10mila e 500 presidi e attività di sicurezza) e raddoppiato l'utilizzo di ordinanze e l'applicazione di "Mini Daspo" urbani (24 allontanamenti nel 2017). Nel contempo sono diminuiti e sono stati ottimizzati i servizi su strada: grazie all'utilizzo del sistema di riconoscimento ottico OCR (Optical character recognition), infatti, sono stati effettuati 41 servizi, durante i quali sono state analizzate 62 mila e 802 auto (+27% a confronto del 2016). Da ricordare poi che ammontano a 2 milioni e 480 mila euro il totale, provvisorio, delle sanzioni emesse durante l'anno. Cifra parzialmente rientrata visto che non sempre i cittadini pagano con regolarità le ammende.

Di rilievo l'attività di Polizia Giudiziaria, che ha chiuso l'anno con 73 indagini e 403 servizi svolti su disposizione dell'Autorità Giudiziaria. Da non dimenticare i numeri relativi l'incidentalità: gli agenti hanno rilievato 581 sinistri di cui due mortali, un dato in diminuzione del 13% se messo a confronto con quello del 2016. Altra voce importante risulta la sicurezza partecipata con il Controllo di Vicinato che si è esteso anche ai commercianti con la partecipazione di 147 negozi.

Sicurezza e mobilità sono temi di estrema attualità e sempre in evoluzione secondo il comandante Ruggeri. «I dati riportati danno conto del grande lavoro svolto nell’anno, con oltre 7mila interventi, e fanno emergere un aspetto rilevantissimo, rappresentato dal numero di contatti con il cittadino (circa 22mila), che dimostrano la vicinanza e credibilità della nostra istituzione agli occhi della cittadinanza. La vivibilità del territorio in ogni suo aspetto è il traguardo che ci prefiggiamo di raggiungere. Siamo consapevoli che gli sforzi in tal senso non saranno mai abbastanza, le criticità sono tante ed i fenomeni da affrontare sempre più complessi. Ma i dati di questo report annuale danno ragione nel considerare il Settore come un’organizzazione funzionale, certamente perfettibile. Per questo guardiamo avanti, cercando sempre soluzioni innovative e nuovi stimoli».

A introdurre il bilancio il sindaco Giambattista Fratus dopo aver annunciato l'arrivo di tre nuovi agenti nel Comando di corso Magenta ha esordito: «Rispetto al passato, le attività svolte dalla Polizia Locale si sono diversificate. Il vigile vecchia maniera non esiste più. Prevenzione, sicurezza, tutela dell’ambiente, verifiche sulle attività commerciali sono solo alcuni dei compiti che, oggi, richiedono un impegno crescente e un continuo aggiornamento. Il Comando di Legnano si occupa di questo e molto altro con professionalità e dedizione, anche collaborando in modo proficuo con le altre forze dell’ordine. La Polizia Locale cerca di essere al fianco dei cittadini in modo da superare una visione tradizionale, di carattere esclusivamente sanzionatorio e repressivo, del suo ruolo. Diversi, importanti segnali, alcuni dei quali si possono rintracciare nel bilancio operativo 2017, indicano che il messaggio sta passando. L’auspicio è che questo processo prosegua e si consolidi».

Soddisfatta, l'assessore Cacucci ha definito l'attività svolta dalla Polizia Locale «encomiabile». Le competenze della Polizia Locale sono effettivamente incrementate: nell'arco del 2017 sono state svolte oltre 60 mila attività, di cui 6850 solo di servizi serali. Il 71% dell'attività è svolta all'esterno del Comando a conferma che i 55 agenti di Legnano sono impegnati su più fronti per assicurare la sicurezza in città. 

«Gli uomini di questo comando si sono impegnati al massimo per dare risposte al territorio dedicandosi alle nuove emergenze  - commenta l'assessore Cacucci -. Quotidianamanete, gli agenti si sono messi al servizio della cittadinanza assumendosi tutte le responsabilità che il decreto legge Minniti ha introdotto. La riforma dei poteri sindacali di ordinanza, in materia di sicurezza e degrado urbano, l'introduzione di nuove misure di prevenzione personale, di competenza del sindaco e del questore, hanno infatti richiesto maggiori sforzi e impegno. Il Comando si è dimostrato nel corso del 2017 attento, competente e tempestivo. L'obiettivo prefissato è stato quello di garantire maggiore sicurezza urbana e i dati del resto lo dimostano. A fronte dell'esperienza raccolta possiamo dire che nel 2018 lavoreremo per ottenere risultati migliori. Affermo con soddisfazione di essere orgogliosa del comando di Polizia Locale e mi auguro siano un esempio per tutto il territorio». 

(Gea Somazzi)